menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cocaina e materiale esplodente in casa: arrestati padre e figlia minorenne

Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di materiale esplodente. È questa l'accusa mossa contro un 43enne di Francavilla Fontana, R.D. e la figlia di 17 anni, G.D. trovati entrambi con droga e artifizi pirotecnici artigianali

FRANCAVILLA FONTANA – Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di materiale esplodente. È questa l’accusa mossa contro un 43enne di Francavilla Fontana, R.D. e la figlia di 17 anni, G.D. trovati entrambi con droga e artifizi pirotecnici artigianali finiti nei guai mercoledì 17 maggio nell’ambito di un’operazione antidroga dei carabinieri.

L’arresto è stato operato dai militari della stazione di Francavilla Fontana, coordinati dal capitano Nicola Maggio, e dai colleghi del Nucleo Cinofili di Modugno (Ba).

cinofili-2

I due, entrambi disoccupati e senza precedenti penali, nel corso di una perquisizione domiciliare, presso la loro abitazione sita nella zona 167, sono stati trovati in possesso di complessivi 36 grammi circa di cocaina in pietra, suddivisa in quattro involucri di cellophane, nonché di 7 artifizi pirotecnici artigianali non classificati (del peso complessivo di circa 800 grammi) illegalmente detenuti e custoditi in una scatola di cartone rinvenuta nel garage di pertinenza dell'abitazione. La ragazza, alla vista dei militari, aveva abilmente occultato gli involucri di droga all'interno del proprio borsello, ma è stata subito scoperta.nIl padre è stato rinchiuso nel carcere di Brindisi mentre la minorenne accompagnata presso il centro di prima accoglienza di Bari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento