rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Cocaina, marijuana e hascisc trovati a casa di un giovane: arrestato

Nuovo arresto della Squadra mobile brindisina per droga: nei guai il 20enne Filippo Tomacchio. In casa sua, al quartiere Commenda, i poliziotti delle Sezioni Investigative “Antirapina” ed “Antidroga” hanno trovato cocaina, hashish e marijuana suddivise in dosi

BRINDISI – Nuovo arresto della Squadra mobile brindisina per droga: nei guai il 20enne Filippo Tomacchio. In casa sua, al quartiere Commenda, i poliziotti delle Sezioni Investigative “Antirapina” ed “Antidroga” hanno trovato cocaina, hashish e marijuana suddivise in dosi e materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente.

Nel dettaglio 5 dosi di cocaina, 31,3 grammi di hashish e 19 grammi di marijuana cocaina erano nascosti in una scatola occultata a sua volta in una scanalatura del bracciolo del divano-letto posizionato nella stanza adibita ad ingresso-soggiorno. C’era anche un portafogli all’interno del quale vi era la chiave di una cantina. Nel bagno dell’abitazione c’era il necessaire per il confezionamento delle dosi: nastro isolante, forbici e ritagli di cellophane “probabilmente utilizzati per ricavare i contenitori della droga e cioè quelli che vanno a formare i ccdd. “pupieddi”.  Tutto è stato sequestrato insieme anche a 83 euro considerati provento dell’illecita attività. Per Tomacchio si sono aperte le porte del carcere.

Foto 4 (FILEminimizer)-3

“Come rappresentato in altre occasioni, l’elevato consumo di droghe tra i giovani, che spesso risalta nelle cronache giornalistiche e che è fonte di notevole preoccupazione secondo gli allarmanti dati statistici spesso oggetto di pubblicazione, è un fenomeno su cui si concentrano le attenzioni della Polizia di Stato e, più in generale, dei suoi organi periferici, impegnati in mirate azioni finalizzate al contrasto sia del grande traffico di stupefacenti che del piccolo spaccio”, si legge in una nota della Mobile, guidata dal vice questore Antonio Sfameni.  

“Tali attività di contrasto rientrano tra le principali priorità del Ministero dell’Interno e sono oggetto di continue sensibilizzazioni da parte del Capo della Polizia alle proprie articolazioni territoriali per l’implementazione di mirati e specifici servizi per prevenire e reprimere condotte illecite in tema di stupefacenti.  Proprio per arginare lo specifico fenomeno, nel territorio brindisino, come anticipato, sono numerose le iniziative di contrasto attuate secondo le direttive impartite in merito dal Questore Dr. Maurizio Masciopinto".

"Non a caso, la Squadra Mobile, dall’inizio dell’anno, ha attuato una mirata strategia repressiva culminata in frequenti azioni dinamiche di controllo del territorio con apposita finalità di prevenire il contatto dei giovani con gli insidiosi “veleni” che hanno ormai da tempo invaso il territorio. Tale articolata e stringente attività dinamica ha permesso, dall’inizio dell’anno e fino ad ora, di arrestare in flagrante 18 presunti spacciatori di droga e di deferirne in stato di libertà altri 21".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina, marijuana e hascisc trovati a casa di un giovane: arrestato

BrindisiReport è in caricamento