menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cocaina nei calzini, condannati geometra e fattorino

Rispettivamente otto mesi per e 10 mesi : pena sospesa e scarcerazione immediata

ERCHIE – Condanna e scarcerazione immediata per il geometra e per il fattorino di Erchie, arrestati mercoledì scorso con l’accusa di spaccio dai carabinieri, dopo la scoperta di cocaina nei calzini e nel piano interrato di un fabbricato.

Gli imputati

C.D.A., 42 anni, libero professionista, è stato condannato a otto mesi, A.D.G., stessa età, dipendente di una ditta privata, a dieci mesi. Il giudice ha riconosciuto a entrambi il beneficio della sospensione della pena, tenuto conto dello status di incensurati, così come chiesto dall’avvocato Domenico Palombella del foro di Brindisi, difensore degli imputati.

L’arresto

I due erano finiti agli arresti domiciliari l’altro ieri, a conclusione della perquisizione eseguita dai militari della stazione di Erchie. Hanno controllato il piano interrato di un fabbricato non completamente terminato appartenente ad uno dei due arrestati: in un piatto di porcellana sono state trovate tracce di cocaina, accanto c’erano due rotoli di nastro isolante uno di colore giallo e uno di colore nero, nonché un bilancino di precisione. La perquisizione personale ha poi portato al rinvenimento nel calzino destro del geometra di 11 bustine in cellophane di colore bianco contenenti cocaina. Da qui l’arresto con l’accusa di spaccio di sostanza stupefacente.

Il processo

Il pubblico ministero ha chiesto la convalida dell’arresto e  il processo per direttissima e questa mattina i due imputati si sono presentati in udienza, accompagnati dal penalista.  Al giudice Barbara Nestore hanno spiegato di non aver mai spacciato droga, escludendo che ci fosse un’attività di vendita. Il giudice Barbara Nestore ha convalidato l’arresto, ma ha ordinato la scarcerazione non ravvisando le esigenze cautelari.

In questa sede l’avvocato Palombella ha rinunciato a termini e difesa chiedendo di procedere con rito abbreviato, strada processuale che riconosce la riduzione di un terzo della pena.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Politica

    Il Tar dà ragione a Maiorano, eletto sindaco per due voti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento