rotate-mobile
Cronaca

Col furgone contro il guard-rail: estratto dalle lamiere dolorante ma con pochi danni

BRINDISI – Precipita nel canalone che costeggia la statale Brindisi-Lecce, subito dopo lo svincolo per Cerano, finendo fuori strada mentre era alla guida di un furgone Fiat «Ducato» della ditta «Pennetta Petroli» che procedeva diretto a Brindisi. L’incidente stradale è avvenuto nel primissimo pomeriggio e solo per un caso fortunato non c’è scappato il morto. Il conducente del mezzo - il brindisino Nicola Ferrara - è rimasto incastrato nell’abitacolo. E questo ha fatto temere il peggio ai soccorritori che fortunatamente lo hanno estratto dal mezzo ferito e dolorante.

BRINDISI - Precipita nel canalone che costeggia la statale Brindisi-Lecce, subito dopo lo svincolo per Cerano, finendo fuori strada mentre era alla guida di un furgone Fiat «Ducato» della ditta «Pennetta Petroli» che procedeva diretto a Brindisi. L'incidente stradale è avvenuto nel primissimo pomeriggio e solo per un caso fortunato non c'è scappato il morto. Il conducente del mezzo - il brindisino Nicola Ferrara - è rimasto incastrato nell'abitacolo. E questo ha fatto temere il peggio ai soccorritori che fortunatamente lo hanno estratto dal mezzo ferito e dolorante.

Le cause del volo del furgone sono ancora in corso d'accertamento, anche se in buona parte, all'incidente ha sicuramente contribuito il manto stradale reso viscido dalla pioggia. Secondo una prima ricostruzione della dinamica pare che il Fiat «Ducato» sia sbandato schiantandosi, una volta privo di controllo, contro il guard-rail scivolando nel canalone che costeggia la statale 613. A scongiurare il peggio, probabilmente anche l'azione dello stesso guard-rail che deformato dall'impatto - per qualche centinaio di metri - ha agganciato il furgone evitando che finisse sul fondo.

Gli agenti della Polizia stradale e vigili urbani, intervenuti sul posto per i primi soccorsi hanno richiesto l'intervento dei Vigili del fuoco del Comando provinciale per estrarre Ferrara dalle lamiere contorte. L'uomo lamentava un forte dolore alla schiena ma era cosciente e non sembrava in pericolo di vita. E' stato comunque trasportato dall'ambulanza del «118» nell'ospedale «Perrino» dove gli sono stati riscontrati traumi e ferite giudicate guaribili in una ventina di giorni. Lievi i disagi alla viabilità per qualche ora per le operazioni di recupero del furgone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Col furgone contro il guard-rail: estratto dalle lamiere dolorante ma con pochi danni

BrindisiReport è in caricamento