menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La stazione dei carabinieri di Ceglie Messapica

La stazione dei carabinieri di Ceglie Messapica

Colpi di pistola contro il cancello di un'abitazione: paura per una famiglia

Atto intimidatorio domenica sera in via Vittorio Pagano, nel centro di Ceglie. Nel mirino l'ingresso di un complesso di villette in cui risiedono un podologo, il fratello e il padre. Recuperate tre ogive. Indagano i carabinieri

CEGLIE MESSAPICA – I carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni al comando del capitano Diego Ruocco stanno indagando su un inquietante atto intimidatorio che si è verificato intorno alle ore 23 di ieri (3 luglio) in via Vittorio Pagano, a Ceglie Messapica. Tre colpi di pistola sono stati esplosi contro la colonnina di sostegno del cancello di ingresso di un complesso di villette in cui risiedono un podologo del posto, il padre e l fratello.

Il professionista era in casa quando tre boati hanno risuonato nel raggio di decine di metri, destando l’isolato. Sul posto si sono recati i carabinieri della locale stazione, con il supporto degli esperti della Scientifica. Dalla colonnina sono state estratte tre ogive di una pistola di piccolo calibro. Da quanto appreso, non vi sono testimoni. Difficile quindi stabilire se l’autore degli spari abbia agito da solo. Men che meno se fosse a bordo di un’auto o di un motociclo.

La dinamica dei fatti, insomma, ha diverse zone d’ombra sulle quali non sarà facile fare luce, se si considera che l’abitazione è sprovvista di telecamere.

Il podologo e i famigliari, recatisi in caserma per sporgere denuncia, hanno riferito di non avere idea di quale possa essere la causa del gesto. Del resto non vi sono neanche certezze su chi fosse il reale destinatario dell’atto intimidatorio, visto che sono tre le villette, ognuna con suo proprietario, che condividono il cancello preso di mira. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento