menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La festa patronale comincia con la processione di San Teodoro

Se le spade dei due santi protettori guerrieri che Brindisi può vantare, Teodoro e Lorenzo, potessero ancora fare metaforicamente il loro lavoro (alla Tex Willer o alla Zorro, per capirci), la città sarebbe liberata in brevissimo tempo dai suoi problemi

BRINDISI - Se le spade dei due santi protettori guerrieri che Brindisi può vantare, Teodoro e Lorenzo, potessero ancora fare il loro lavoro (alla Tex Willer o alla Zorro, per capirci), la città sarebbe liberata in brevissimo tempo dai suoi problemi. Ma film di questo tipo, i brindisini se li possono solo sognare, tra le luminarie che da questa sera campeggiano sui corsi o dietro alla processione del patrono su un destriero bianco che impenna. 

Sono cominciate con la prima delle solenni processioni le celebrazioni della festa patronale. Domani, sabato, la processione a mare, quello che varcarono le spoglie del soldato bizantino in odore di santità, la festa medievale, e altro ancora, senza i fasti di una volta, ma il bilancio del Comune è quello che è, e non solo per colpa dei tagli del governo centrale. Le storie le conosciamo già. Buona passeggiata a tutti. San Teodoro e San Lorenzo, non ci restate che voi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento