menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La nipote di Giovanni Buccarella: "Offese gratuite alla famiglia"

Riceviamo e pubblichiamo una breve lettera di commento da Giovanna Buccarella, nipote di Giovanni Buccarella di recente deceduto, e figlia di Salvatore Buccarella, a proposito della notizia della morte del nonno

BRINDISI - Riceviamo e pubblichiamo una breve lettera di commento da Giovanna Buccarella, nipote di Giovanni Buccarella di recente deceduto, e figlia di Salvatore Buccarella, a proposito della notizia della morte del nonno. Va sottolineato, tuttavia, che BrindisiReport ha riportato la notizia in maniera corretta e che ha provveduto a rimuovere tutti i commenti sui social dopo averne segnalato i contenuti alle forze dell'ordine.

In qualità di figlia di Salvatore Buccarella e nipote di Giovanni Buccarella, deceduto in data 07.08.2017, mi sento di rivolgere un pensiero ai media, ai social, alle istituzioni, alle forze dell'ordine e ai miei concittadini. Al di là delle vicende giudiziarie che hanno interessato in passato la famiglia Buccarella, avremmo gradito il giusto rispetto che una persona defunta merita. 

Preciso che non è interesse della mia famiglia avere i riflettori puntati ne' nei momenti di gioia, tanto meno in quelli di dolore. La semplicità ed il decoro con cui è stato condotto l'ultimo saluto a mio nonno hanno sicuramente deluso le aspettative di quanti immaginavano una sfilata di  carrozze e cavalli.

Il pettegolezzo, l'offesa gratuita, la morbosa attenzione mostrata per un evento luttuoso dimostrano, ancora una volta, l'interesse che "gli altri" hanno per la nostra vita e, di pari passo, il nostro disinteresse verso questi ultimi. L'intera famiglia desiderava gestire i funerali del nonno nella maniera più sobria possibile, così come è stato, con l'affetto dei cari ed il sostegno delle persone che sinceramente ci hanno mostrato la loro vicinanza. 

In risposta agli immancabili commenti di quanti non hanno perso neppure questa occasione per esprimere offese, la famiglia - discostandosi da qualsivoglia querela per diffamazione - risponde precisando che Giovanni Buccarella ha scontato la sua pena, per gli errori commessi, fino all'ultimo giorno della sua vita ed infatti, nonostante la sua età, quasi novantenne,  al momento della morte era ancora sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. L'occasione è gradita per ringraziare quanti, con garbo e riservatezza, hanno partecipato ai funerali. (Giovanna Buccarella)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento