Cronaca Oria

Commissariato a corto di personale: anche Confindustria chiede rinforzi

Anche i giovani imprenditori di Confindustria Brindisi chiedono l'invio di rinforzi al commissariato di polizia di Ostuni, alle prese con una significativa carenza di personale

OSTUNI – Dopo il monito lanciato dal sindacato dei polizia Sap e dal senatore Vittorio Zizza sulla carenza di personale che affligge il commissariato di Ostuni in vista dell’invasione di turisti che si registrerà fra luglio e agosto, anche i giovani imprenditori di Confindustria intervengono su tale questione attraverso una lettera aperta del presidente Gabriele Menotti Lippolis indirizzata al ministro dell’Interno, al capo della Polizia di Stato, al prefetto Annunziato Vardé, al questore Roberto Gentile, al sindaco della Città Bianca e al dirigente del commissariato. 
 

Riportiamo di seguito il contenuto della missiva. 

In qualità di Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Brindisi mi associo all’appello lanciato dal segretario nazionale del sindacato di Polizia Sap, Francesco Pulli, affinchè la Città Bianca sia annoverata tra le città turistiche che necessitano in maniera indifferibile dell’invio di rinforzi di Forze di Polizia.

Il silenzio persistente, a fronte delle sempre più pressanti richieste perché si arrivi ad una più nutrita presenza di forze dell’ordine sul territorio Ostunese, sta profondamente sconfortando la Città.

Infatti, poco più di 40 unità ad Ostuni, una realtà a forte vocazione turistica, non possono risolvere problematiche inerenti alla repressione dei reati e all’ordine pubblico, in considerazione di feste, concerti, sagre e manifestazioni di piazza che si tengono quotidianamente.

Nonostante l’encomiabile lavoro svolto dal locale Commissariato dal 2 Novembre 2015 - data che ha segnato l’insediamento del Commissario Capo Dottor Gianni Albano - che ha già fatto registrare 55 arresti e 200 deferimenti in stato di libertà, per la stagione estiva far confluire rinforzi nella Città Bianca è una concreta e reale esigenza.

Giunga, dunque, a gran voce anche l’appello dei Giovani Imprenditori di Confindustria Brindisi, affinchè si possa risolvere un’annosa questione che coinvolge una Città che proprio in questo periodo vede crescere in modo esponenziale la popolazione. Ciò richiede maggiore attenzione e presidio del territorio, migliorando i livelli di sicurezza della Città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commissariato a corto di personale: anche Confindustria chiede rinforzi

BrindisiReport è in caricamento