menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Poliziotti del commissariato di Mesagne durante un controllo

Poliziotti del commissariato di Mesagne durante un controllo

Commissariato di Mesagne: quasi 10mila controlli e 28 arresti nel 2015

E’ tempo di bilanci per il commissariato di Mesagne. Anche nel 2015, i poliziotti diretti dal vicequestore Rosalba Cotardo sono stati impegnati in una fitta rete di servizi di controllo del territorio dai quali è scaturito un gran numero di arresti e denunce. Complessivamente sono stati effettuati 9857 controlli

MESAGNE – E’ tempo di bilanci per il commissariato di Mesagne. Anche nel 2015, i poliziotti diretti dal vicequestore Rosalba Cotardo sono stati impegnati in una fitta rete di servizi di controllo del territorio dai quali è scaturito un gran numero di arresti e denunce. Complessivamente sono stati effettuati 9857 controlli.

I veicoli controllati su strada sono stati 3558. Le persone controllate, 14651. Di queste, 21 sono state arrestate in flagranza di reato, 7 su ordinanza di custodia cautelare, 75 sono state denunciate a piede libero, 15 sono state colpite da provvedimenti di divieto di ritorno nel comune di Mesagne. Sono stati inoltre controllati 355 porti d’armi e 342 passaporti. 

“Dietro i numeri ci sono, poi, le persone – afferma il vicequestore Rosalba Cotardo - i poliziotti, che con sacrificio e abnegazione lavorano per offrire un servizio alla cittadinanza, un servizio che tutela un bene prezioso, la sicurezza. Il senso di responsabilità e la consapevolezza del difficile lavoro che si svolge pervadono ogni singolo operatore che, ad ogni fatto-reato, si impegna per assicurare alla giustizia l’autore che ha turbato l’ordine e la sicurezza pubblica e che ha offeso un bene, personale o patrimoniale, della vittima”.Rosalba Cotardo-2

“La presenza del Commissariato di Polizia – prosegue la Cotardo - degli uomini e delle donne in divisa che sono anche mamme, padri, figli dovrebbe rassicurare i cittadini. Lo Stato gli è vicino ed è pronto ad accogliere le loro istanze, a farsi carico delle loro problematiche, ad emanciparsi insieme a loro per concretizzare un ideale di società civile in cui non c’è spazio per il ‘male’, per l’illegale, per le strade alternative, per la criminalità”. 

“Anche quest’anno, come lo scorso – conclude la dirigente - vorrei concludere augurando a tutti i cittadini mesagnesi, a nome mio e di tutto il personale in servizio al Commissariato di Pubblica Sicurezza, un sereno Natale da trascorrere con il calore della famiglia ed un felice Anno Nuovo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento