menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trovato in strada privo di sensi. Si indaga sulle cause.

Un automobilista lo ha trovato per strada, privo di sensi, e lo ha trasportato in ospedale. I poliziotti del commissariato di Mesagne stanno indagando per appurare cosa sia accaduto al 45enne G.M., del posto, ricoverato nel reparto di Rianimazione

MESAGNE – Un automobilista lo ha trovato per strada, privo di sensi, e lo ha trasportato in ospedale. I poliziotti del commissariato di Mesagne stanno indagando per appurare cosa sia accaduto al 45enne G.M., del posto, tuttora ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Perrino, in stato di coma. L’uomo è arrivato al Pronto soccorso dell’ospedale di Mesagne nella mattinata di martedì. Da lì, poi, vista la gravità delle sue condizioni, è stato accompagnato presso il nosocomio del capoluogo.

Gli investigatori, non avendogli trovato addosso documenti di riconoscimento, sono riusciti a identificarlo dopo diverse ore di ricerche, grazie ad alcuni effetti personali che il mesagnese aveva con sé. Sul corpo del malcapitato, al di là di un’ecchimosi al volto causata dall’impatto con il suolo, non sono stati riscontrati segni di violenza fisica. Scartata la pista di un’aggressione, quindi, sulla base degli elementi raccolti dagli agenti, pare plausibile l’ipotesi che G.M. sia caduto a pochi passi dalla sua abitazione nel centro di Mesagne, con ogni probabilità in seguito a un malore.

Il 45enne, già noto alle forze dell’ordine per fatti di poco conto, vive da solo e frequenta una ristretta cerchia di persone. I suoi famigliari risiedono fuori dalla provincia. Solo dopo averlo ascoltato, quindi, i poliziotti, in attesa anche dei risultati degli esami che accerteranno l’eventuale presenza di trace di alcool o di sostanze stupefacenti nel sangue, potranno chiarire il giallo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento