Cronaca Mesagne

Festa a sorpresa per la mamma del carabiniere eroe

Maria Addolorata Miccoli ha festeggiato 90 anni con una rappresentanza dell'Arma. Il figlio fu ucciso da una banda di rapinatori

MESAGNE - Nel pomeriggio del 6 gennaio 2021, il comandante della compagnia Carabinieri di San Vito dei Normanni il comandante della stazione Carabinieri di Mesagne e un sottufficiale addetto, hanno reso omaggio alla signora Maria Addolorata Alfeo in Miccoli, presentandosi presso la sua abitazione in Mesagne, con una torta di compleanno per festeggiare i suoi 90 anni. La signora è madre del Carabiniere Cosimo Miccoli, medaglia d’oro al Valor Militare, deceduto il 29 gennaio 1987, all’età di 28 anni. 

All’epoca, il militare era in servizio al Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Napoli e affrontò da solo, in abiti civili, tre banditi che stavano rapinando gli esattori del casello autostradale a Pomigliano d’Arco. Nella sparatoria, il militare ventottenne rimase ucciso. Uno dei malviventi, a sua volta ferito, fu catturato. C’era una lunga fila di automobili che attendevano di avvicinarsi al casello. Il carabiniere, che era in macchina con la fidanzata, vedendo i tre rapinatori che puntavano le pistole contro gli esattori, scese dalla vettura e affrontò i tre, intimando loro di alzare le mani, ma uno dei banditi gli sparò due colpi al petto.

Benché ferito, Miccoli rispose al fuoco e uno dei banditi, colpito, cadde a terra. I complici fuggirono abbandonandolo mentre il carabiniere, soccorso dalla fidanzata e da altri automobilisti, morì durante il trasporto in ospedale. La signora, costantemente assistita dalle badanti e dall’amministratore di sostegno, avvocato Danila Farruggia, anche loro presenti all’evento, ha molto gradito la sorpresa ed ha ringraziato commossa tutta l’Arma dei carabinieri per la vicinanza e per il gesto di solidarietà dimostrato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa a sorpresa per la mamma del carabiniere eroe

BrindisiReport è in caricamento