menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Comune di San Pietro Vernotico

Il Comune di San Pietro Vernotico

Compravendita di voti: il monito dell'associazione antiracket

Associazione Sviluppo e legalità: "I cittadini non si lascino corrompere da individui che nulla hanno a che fare con l’interesse collettivo"

Riceviamo e pubblichiamo una nota dell’associazione antiracket “Sviluppo e legalità” di San Pietro Vernotico, riguarda alla campagna elettorale in vista delle elezioni amministrative del 10 giugno. 

E’ doveroso intervenire nuovamente, perché non è la prima volta che interveniamo, su quanto probabilmente e verosimilmente avviene in questa campagna elettorale, relativa alle consultazioni per il rinnovo dell’Amministrazione civica, qui a S. Pietro Vernotico. Ci arrivano segnali ed indiscrezioni, secondo le quali, si stanno spendendo tantissimi denari, per la propaganda cosiddetta “occulta”. Ci arrivano notizie, da voci di popolo, che vi siano in campo “individui” che starebbero impegnando centinaia di migliaia di euro per “comprare” il voto.

Non ci preoccupa l’impoverimento eventuale di chi tira fuori queste ingenti somme; a noi preoccupa il perché verrebbero “investiti” tanti soldi al solo scopo di diventare forse, consigliere comunale o di far vincere una Lista piuttosto che un’altra. Crediamo ci siano motivazioni più pratiche e meno nobili che giustificano tutto questo.

Segnali simili, anche se con modalità e tempistiche diverse, venivano inviati nelle campagne elettorali degli anni 80-90, quando a S. Pietro V. co, ma non solo, conoscemmo anni oscuri, quando la politica era contigua alla criminalità organizzata. Noi non abbiamo dimenticato e soprattutto non sottovalutiamo ciò che è accaduto qui a S. Pietro, in un passato che non vogliamo ritorni, ancorché in forme diverse, ma anche più subdole.

Non vogliamo apparire oltremodo preoccupati, ma quando una consultazione elettorale si svolge con simili evidenti contorni e caratteristiche, con l’impiego di tante risorse economiche occulte, fa legittimamente sorgere un interrogativo: perché? Il compito dell’Associazione antiracket “Sviluppo e Legalità”, sarà quello di vigilare e se necessario ci batteremo come sempre abbiamo fatto, per non far mettere le mani sulla città e sui cittadini, da gente che non ha a cuore l’interesse collettivo, ma vuole solo fare i propri comodi a spese della comunità e noi crediamo che si tratti proprio di questo: mettere le mani sulla città!

Per ciò, abbiamo il dovere di fare appello ai cittadini/elettori, di non lasciarsi intimidire e corrompere da individui che nulla hanno a che fare con l’interesse collettivo; invitiamo a denunciare chiunque induca a commettere il reato di voto di scambio che, ricordiamo, è un reato “mafioso” e tale è chi lo commette. Ai Rappresentanti dei Partiti e delle Liste Civiche, chiediamo di prendere le distanze da queste “pratiche” e si facciano garanti per i loro candidati, denunciando, se a conoscenza, coloro che si macchiano di questi reati. Noi saremo attenti e denunceremo chiunque si rendesse responsabile e complice di queste ignobili azioni, come abbiamo sempre fatto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento