menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ex commissario Cesare Castelli e la sindaca Angela Carluccio

L'ex commissario Cesare Castelli e la sindaca Angela Carluccio

Comune di Brindisi, all’ex commissario indennità fino al primo agosto

Compenso mensile pari a 4.749,13 euro per Cesare Castelli: 59 euro in più della sindaca. Periodo di lavoro dal 24 febbraio scorso e sino alla proclamazione dei consiglieri eletti. Al vicario Oliveri 3.324 e ai sub Simone e De Magistris 2.849

BRINDISI – Indennità mensile per il commissario del Comune di Brindisi, il suo vicario e per i sub, sino al giorno della proclamazione dei consiglieri eletti: i compensi per Cesare Castelli e i suoi collaboratori vanno conteggiati fino al primo agosto scorso, stando al parere dell’Anci a cui l’Ente ha chiesto chiarimenti essendoci state settimane di distanza tra l’insediamento della sindaca e delle Assise.

I dubbi sono stati sollevati dal settore di Gabinetto e sono stati riscontrati lo scorso 22 giugno, precisando che le somme “vanno corrisposte dalla data dell’insediamento e sino a quella di proclamazione degli eletti da parte dell’ufficio centrale, sia della persona del sindaco che dei consiglieri”. Questo perché in capo al commissario ci sono anche i poteri del Consiglio, che Castelli ha “esercitato” in occasione della verifica degli equilibri di bilancio proprio perché non era stata ancora chiusa la verifica utile alla proclamazione dei candidati eletti.

L’altro ieri a Palazzo di città è stato autorizzato il pagamento, partendo dalla somma che per Castelli ammonta a 4.749 euro e 13 centesimi al mese (lordi), stando a quando determinato con decreto dal prefetto, dopo la nomina arrivata dal presidente della Repubblica il 24 febbraio scorso. Castelli è stato al timone del Comune, dopo la caduta dell’Amministrazione cittadina per effetto dell’azione della Procura nell’ambito dell’inchiesta per corruzione in un filone del settore rifiuti a Brindisi.

Gli osservatori delle questioni interne al Comune hanno subito notato che il commissario percepirà 59 euro in più mese rispetto alla sindaca Angela Carluccio, per la quale il compenso è pari a 4.734 euro. Il motivo? Le disposizioni di legge vigenti in materia.

Quanto, poi, ai sub-commissari che hanno affiancato Castelli nella gestione provvisoria dell’Amministrazione, l’Anci ha reso la stessa precisazione che va applicata con riferimento a importi diversi: per il vicario Maria Antonietta Olivieri la somma mensile lorda da riconoscere a titolo di indennità è pari a 3.324,39, mentre per Rosa Maria Simone e per Guido De Magistris si ferma a 2.849,48 euro, inferiore a quel che spetta agli assessori.

I componenti della Giunta hanno diritto a ottenere 1.420,23 o 2.840,46 euro a seconda che si tratti di componenti che hanno chiesto o meno l’aspettativa dal posto di lavoro (nel caso in cui svolgano attività).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Alimentazione

I motivi per cui il peso varia da un giorno all'altro

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Economia

    Mama Park e GolosOasi: la famiglia Dellomonaco vi aspetta

  • social

    Mesagne, “Il forno di Erasmo” sulla guida Gambero Rosso

  • social

    Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento