rotate-mobile
Cronaca

Concerto di Dente in piazza a S.Pancrazio. Offre l'Avis

S.PANCRAZIO SALENTINO - La promessa del cantautorato italiano, consacrato da Manuel Agnelli degli Afterhours, paragonato dalla critica a cantanti del calibro di Rino Gaetano e Lucio Battisti, in un nome: Dente, al secolo Giuseppe Peveri, suonerà in pubblica piazza a San Pancrazio Salentino il 3 settembre. Concerto gratuito organizzato dalla attivissima sezione Avis della città che chiude con le romanze tristallegre del giovane cantautore il ciclo di iniziative a sostegno dell’associazione.

S.PANCRAZIO SALENTINO - La promessa del cantautorato italiano, consacrato da Manuel Agnelli degli Afterhours, paragonato dalla critica a cantanti del calibro di Rino Gaetano e Lucio Battisti, in un nome: Dente, al secolo Giuseppe Peveri, suonerà in pubblica piazza a San Pancrazio Salentino il 3 settembre. Concerto gratuito organizzato dalla attivissima sezione Avis della città che chiude con le romanze tristallegre del giovane cantautore il ciclo di iniziative a sostegno dell'associazione.

Dente, nato in quel di Fidenza, è una giovane promessa della canzone made in Italy. Tre gli album al suo attivo, Anice in bocca (2006), Non c'è due senza te (2007) e L'amore non è bello (2009). Sempre nel 2009 la scoperta da parte del leader degli Afterhours, che ha voluto la voce e il talento di Giuseppe Peveri nella compilation Il paese è reale (2009). Tra le tante collaborazioni vanta quelle con Gianluca De Rubertis de Il Genio, Roberto Dell'Era degli Afterhours ed Enrico Gabrielli dei Calibro 35.

Ironico e irriverente, uno degli artisti più apprezzati della scena indie - rock, Dente è spesso paragonato a Lucio Battisti e Rino Gaetano, di cui ricorda l'atteggiamento scanzonato. Il concerto nella piazza Umberto I di San Pancrazio, ore 21 e 30, tiene fede alle note dell'ultimo tour, spaziando dai brani dell'ultimo L'amore non è bello (Ghost records), fra i quali le gettonatissime Vieni a vivere e Buon appetito, dissacrante biglietto d'addio ad un amore perduto. Ironia sferzante, che segna uno stile e una poetica già riconoscibili, sulle note di un rock melodico, che strizza l'occhio al pop e al jazz.

"L'evento in programma venerdì 3 settembre - dichiara il presidente Antonio Funiati - chiude l'estate di Avis, da sempre impegnata nel promuovere la cultura della donazione del sangue. La sezione di San Pancrazio Salentino è intitolata a Massimo Stridi, giovane donatore e collaboratore dell'associazione scomparso nel 1999 in seguito a un incidente sul lavoro. Le note del giovane cantautore fidentino sono dedicate anche e soprattutto a lui".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concerto di Dente in piazza a S.Pancrazio. Offre l'Avis

BrindisiReport è in caricamento