Concerto Melissa, Florio si dimette

MESAGNE – La notizia è arrivata poche ore fa attraverso una missiva firmata dallo stesso mittente. Giuseppe Florio, addetto stampa dell’amministrazione comunale di Mesagne, ha lasciato il proprio incarico. “Questa mattina ho protocollato la lettera delle mie irrevocabili dimissioni da addetto stampa dell'amministrazione comunale, per tutelare la mia onestà intellettuale e coltivare il principio della libertà di opinione”, ha scritto Florio in una sua nota.

Un momento delle esibizioni

MESAGNELa notizia è arrivata poche ore fa attraverso una missiva firmata dallo stesso mittente. Giuseppe Florio, addetto stampa dell’amministrazione comunale di Mesagne, ha lasciato il proprio incarico. “Questa mattina ho protocollato la lettera delle mie irrevocabili dimissioni da addetto stampa dell'amministrazione comunale, per tutelare la mia onestà intellettuale e coltivare il principio della libertà di opinione”, ha scritto Florio in  una sua nota.

“Sono e sarò per tutto il mio tempo – continua - grato al sindaco Franco Scoditti per avermi offerto generosamente questa opportunità: alla sua persona ed alle sue necessità resterò in ogni caso devoto. Ringrazio inoltre quegli esponenti della giunta che hanno ritenuto utile il mio servizio ed hanno voluto manifestarmi il proprio affetto; un caro abbraccio al presidente del Consiglio Comunale Fernando Orsini. Alla burocrazia comunale – operai, impiegati, funzionari, segretario - vada infine la mia riconoscenza per la paziente disponibilità dimostratami”.

Nella nota di Florio non vi è alcun cenno alle tensioni ed alle polemiche insorte attorno alle iniziative per il trigesimo della morte di Melissa Bassi, la studentessa 16enne uccisa dall’esplosione omicida del 19 maggio davanti alla scuola Morvillo Falcone. Ma se si stabilisce un collegamento tra alcune riflessioni di Florio apparse ieri a tarda ora su Mesagne.me, uno dei siti web cittadini di news, e le dimissioni odierne, le motivazioni del passo compiuto da Giuseppe Florio sono chiare. Lui, sin dal principio, si era speso per contestare il concerto di piazza Vittorio Emanuele. E pensava che questa fosse anche la posizione dell’intera amministrazione civica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Bimba nata morta all’ospedale Perrino”: denuncia dei genitori

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Maltempo: scuole chiuse a Brindisi a in altri Comuni della provincia

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento