menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Memoria per la pace: il premio letterario a studentessa del "Morvillo"

Promosso a San Vito nelle scuole dall’Associazione nazionale vittime civili di guerra

SAN VITO DEI NORMANNI – Si è svolta a San Vito dei Normanni martedì 6 dicembre la fase conclusiva del concorso letterario “Custodire la memoria per generare la pace” nato sulla scia delle attività che l’Associazione nazionale vittime civili di guerra  porta aventi a livello nazionale, e che ha visto come teatro privilegiato della Puglia proprio San Vito dei Normanni. La premiazione dei vincitori è avvenuta nell’auditorium del Liceo Scientifico “Leonardo Leo”.

Prima classificata, Marika Barco, 17 anni, dell’Istituto professionale di Stato per i servizi sociali “Morvillo Falcone”. Alla studentessa è andata la targa “Testimone di Pace e Solidarietà”. Premiati anche altri lavori realizzati dagli allievi delle scuole locali. Era presente alla cerimonia il sindaco di San Vito dei Normanni, Domenico Conte.

Il video della premiazione

Nata il 26 marzo 1943, ente morale sin dal 1947, l’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra da sempre rappresenta e tutela gli interessi morali e materiali dei mutilati, degli invalidi civili e delle famiglie dei caduti civili per fatto di guerra. Oggi l'associazione, oltre ai tradizionali compiti di tutela della categoria, è particolarmente attiva nella promozione della cultura della pace, attraverso la valorizzazione del ricordo dei caduti e il rafforzamento della solidarietà nei confronti di tutti i civili colpiti dalle vicende belliche.

Attualmente l’Anvcg promuove e sostiene ogni iniziativa diretta al consolidamento della pace, alla cooperazione e all’amicizia tra gli Stati, alla cessazione dei conflitti ed alla informazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica in Italia e nel mondo sui tragici effetti delle guerre sulle popolazioni civili. Il concorso patrocinato dalla Provincia di Brindisi e dal Comune di San Vito dei Normanni ha coinvolto le classi terze delle scuole secondarie inferiori e le classi quarte e quinte delle scuole secondarie superiori di San Vito dei Normanni.

L’obiettivo del concorso era quello di far riflettere i ragazzi sull’importanza del ricordo e della memoria per far sì che non si ripetano gli errori del passato e si eviti la tragicità della guerra alle nuove generazioni. Alto è stato l’impegno e l’entusiasmo che i ragazzi hanno manifestato, grande la collaborazione da parte di dirigenti e docenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento