Cronaca

Al "Majorana" finale d'anno con produzioni multimediali ed e-book

In una calda giornata di fine anno scolastico, tra creatività, passione e lucida follia, così definita dal preside Salvatore Giuliano, al “Majorana” di Brindisi non ci si ferma mai: si studia, si inventa per cercare di conoscere e scoprire nuove realtà, attraverso un modo diverso e sempre innovativo di fare scuola

BRINDISI - In una calda giornata di fine anno scolastico, tra creatività, passione e lucida follia, così definita dal preside Salvatore Giuliano, al “Majorana” di Brindisi non ci si ferma mai: si studia, si inventa per cercare  di conoscere e scoprire nuove realtà, attraverso un modo diverso e sempre innovativo di fare scuola.

Il preside Giuliano impegnato nella lettura dell'ebook-2A dimostrazione di ciò, c’è quanto oggi, venerdì 29 maggio, gli studenti hanno presentato al dirigente dell’istituto. Nell’ambito, infatti, di “E-Creative”, concorso di produzioni multimediali, indetto dalla scuola, i ragazzi, in mattinata, hanno mostrato i loro lavori e gli e-book realizzati con il supporto dei professori, frutto di una intesa attività di studio portata avanti durante tutto l’anno scolastico.

Si tratta di libri elettronici di Matematica, Chimica, Italiano, Biologia, Fisica, ma non solo, contenenti nozioni, formule, schemi, grafici e molto altro, a cui si aggiungono relazioni su argomenti specifici, ma anche tantissime video-lezioni realizzate. Tutto consultabile su Ipad, Mac Book Air e condivisibile su Internet in qualsiasi momento, attraverso software gratuiti e utilizzabili da chiunque sulla piattaforma Apple iTunes-U.

Le creazioni sopra citate, vale la pena precisare,  verranno valutate da un’apposita commissione composta da docenti e dirigenti che premierà, poi, quelle ritenute migliori, nel corso del Diploma-Day, la tradizionale cerimonia di consegna dei diplomi ai maturati dell’istituto.

“Oggi – ha affermato Giuliano - i ragazzi mi hanno mostrato i lavori multimediali che hanno realizzato nell’ambito del concorso che abbiamo indetto e a cui tutti hanno partecipato. Tra e-book e produzioni video, devo dire, che hanno fatto davvero grandi cose. Sono molto contento di questo: io, insieme con i docenti cerchiamo sempre di promuovere nuove attività e progetti e ciò soprattutto per dare spazio alla creatività degli studenti che sono convinto debbano sentirsi sempre parte attiva del loro istituto”.

Il preside Giuliano nell'Alfa Spider-2“Il mondo sta cambiando e con esso deve farlo anche la scuola che non può restare ancorata  ai vecchi sistemi di formazione: penso che in un percorso di studi sia fondamentale l’apprendimento degli alunni, più che l’insegnamento e che, comunque, il metodo tecnologico debba unirsi a quello scolastico tradizionale e non prendere il sopravvento. I computer, gli Ipad, Internet sono strumenti validi se utilizzati con moderazione e attenzione, questo ci tengo a precisarlo ed è ciò che dico continuamente ai miei studenti.”

La lezione del professore agli studenti sul motore a scoppio dell'Alfa Spider-2A ciò, va aggiunto, che, sempre in mattinata, i ragazzi hanno partecipato ad una lezione sull’industria meccanica, tenuta dal professore Massimo Carrozzo che, arrivato a scuola con una splendida Alfa Spider del 1963, ha spiegato loro il funzionamento del motore a scoppio – e che motore - dal “vivo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al "Majorana" finale d'anno con produzioni multimediali ed e-book

BrindisiReport è in caricamento