Violenza sessuale e maltrattamenti in famiglia: un uomo in carcere

Un 48enne di Carovigno deve scontare la parte residua di una pena pari a tre anni, quattro mesi e 24 giorni di reclusione

SAN VITO DEI NORMANNI – La giustizia presenta il conto a un 48enne di Carovigno condannato per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e violenza sessuale. L’uomo sconterà in carcere la parte residua di una pena pari a tre anni, quattro mesi e 24 giorni di reclusione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri della stazione di San Vito dei Normanni gli hanno notificato un’ordinanza di espiazione pena emessa dall’ufficio Esecuzioni penali del tribunale di Brindisi. I reati sono stati commessi a Carovigno dal settembre 2013 fino al giugno 2014. Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato condotto presso la casa circondariale di Brindisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento