Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Condannato per abusi edilizi, ma la Giustizia è lenta: prescrizione della pena

Il reato era stato commesso nel 2008, la sentenza diviene irrevocabile nel 2014. Ma adesso è troppo tardi per far scontare i domiciliari

BRINDISI - La prescrizione del reato, dati i tempi della giustizia italiana, è comune. Meno comune è l'estinzione della pena da scontare. E' accaduto a un cittadino francavillese, difeso dall'avvocato Michele Fino. Il cittadino francavillese era stato condannato undici anni fa in primo grado per alcuni abusi edilizi commessi nel lontano 2008. La sentenza era diventata irrevocabile ben sette anni fa. Nel 2020 la giustizia italiana presenta il conto: il cittadino deve andare ai domiciliari, ma l'avvocato Michele Fino riesce a ottenere la prescrizione della pena.

I fatti: nel settembre 2008 un cittadino francavillese esegue dei lavori presso la propria abitazione rurale. Ma qualcosa non va, gli vengono contestati abusi edilizi. Ha realizzato un piano interrato di circa 60 metri quadri, tre scale, due locali al primo piano, cinque al secondo. Si va a processo: presso il tribunale di Brindisi, sezione distaccata di Francavilla Fontana, il francavillese viene condannato per questo reato. E' il 25 novembre 2010. In appello la condanna viene confermata, l'uomo viene condannato all'arresto per due mesi e 15 giorni e 21mila euro di ammenda. La sentenza diviene irrevocabile il 12 aprile 2014.

I tempi della giustizia italiana sono lunghi. Intanto il francavillese non demolisce la costruzione abusiva: questo è un particolare importante. Il 10 gennaio 2020 il francavillese scopre che dovrà scontare la pena ai domiciliari. Successivamente, il Tribunale di sorveglianza di Lecce rigetta la misura dell'affidamento in prova ai servizi sociali. E' il 4 maggio 2021. Ma l'avvocato Michele Fino si rivolge al Tribunale di Brindisi, sezione penale. Il giudice dichiara estinto non il reato, ma proprio la pena: il 21 maggio 2021 la vicenda si chiude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato per abusi edilizi, ma la Giustizia è lenta: prescrizione della pena

BrindisiReport è in caricamento