Operazione "Uragano": quattro brindisini in carcere per scontare la pena

Andrea Baglivo, Cosimo D’Alema, Maurizio Andriani, Andrea Sgura condannati associazione finalizzata al traffico di droga

BRINDISI – La giustizia presenta il conto a quattro persone condannate al termine dell'iter giudiziario scaturito dall’operazione Uragano. Un ordine di esecuzione per la carcerazione è stato emesso a carico dei brindisini: Andrea Baglivo, 53 anni, per la parte residua di una pena pari a 14 anni, 8 mesi e 20 giorni di reclusione; Cosimo D’Alema, 52 anni, per la parte residua di una pena pari a 10 anni e 6 mesi di reclusione; Maurizio Andriani, 54enne anni, deve espiare la pena di 7 anni di reclusione; Andrea Sgura, 25 anni, deve espiare la parte residua di una pena di 4anni, 5 mesi e 10 giorni di reclusione.

I provvedimenti restrittivi sono stati notificati dai carabinieri della locale stazione. Tutti e quattro gli arrestati, condannati riconosciuti colpevoli di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, sono stati condotti in carcere.

L’inchiesta “Uragano” è stata coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Lecce e ha riguardato tre gruppi dediti al traffico di sostanze stupefacenti del tipo hashish, marijuana e cocaina, operanti a Brindisi, San Pietro Vernotico e Oria, anche con ramificazioni fuori dalla provincia, grazie alla presenza di persone originarie del Brindisino, che si erano stabilite in Friuli Venezia Giulia e in Emilia Romagna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Diverse decine i soggetti arrestati colpiti da ordinanza di custodia cautelare in carcere; tutti nell’ambito dei rispettivi sodalizi avevano ruoli e attribuzioni ben determinati sia di comando sia di coordinamento. Rilevanti le condanne a carico dei responsabili dell’illecita attività riconosciuti colpevoli dei reati commessi nell’arco temporale che va dal 2011 al 2012.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Maltempo nel Brindisino: danni e allagamenti, intervengono i vigili del fuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento