rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Ostuni

Ostuni: "Nulla di sanzionatorio in una commissione straordinaria"

Le commissarie nominate dopo lo scioglimento del consiglio comunale si presentano alla città: "Rapporto diretto con cittadini e parti sociali, non andranno disperse le risorse economiche destinate al territorio"

OSTUNI – Approccio diretto con le parti sociali e il mondo delle associazioni. Impegno affinché le risorse economiche destinate alla città non vadano disperse. Doverosa attività di prevenzione rispetto a eventuali ingerenze della malavita. Queste le linee guida che caratterizzeranno l’attività delle tre commissarie che dallo scorso 28 dicembre reggono le redini dell’amministrazione comunale di Ostuni, a seguito dello scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni della malavita organizzata, deliberato lo scorso 23 dicembre dal Consiglio dei ministri. Il prefetto a riposo Tiziana Giovanna Costantino, il viceprefetto Antonietta Lonigro e il funzionario economico finanziario a riposo Maria Antonietta Silvana Madaro si sono presentate stamattina (12 gennaio) alla stampa, nel corso di una conferenza che si è svolta presso il salone dei Sindaci di palazzo San Francesco. La commissione straordinaria resterà in carica per i prossimi 18 mesi, con la funzione di amministrare “in modo corretto, ordinato e veloce”. 

Tiziana Giovanna Costantino-2

Le dichiarazioni video: "Priorità al bilancio"

La prefetta Costantino (foto in alto), originaria di Reggio Calabria, già prefetto di Bergamo e Livorno, per cinque anni in servizio nell’ufficio amministrazione della Direzione Investigativa Antimafia, ha spiegato di essere “motivata” nel ricoprire questo incarico, per il quale ringrazia il ministero dell’Interno. “Ostuni – ha esordito – è una città bellissima, notevole”. La commissaria assicura massima attenzione ai cittadini, agli operatori economici, alla scuola e a tutti coloro i quali avranno bisogno di parlare con la commissione. “Non ci sottrarremo – assicura – a un confronto diretto. Da prefetto non sono abituata a restare chiusa nel palazzo”. La commissione seguirà una metodologia improntata a un rapporto diretto con il segretario generale e i funzionari. Ma è ancora presto per tirare le fila sulla situazione complessiva per l’ente. “Stiamo per verificare il bilancio – afferma il prefetto Costantino - che dovrà essere approvato entro il 31 marzo. Si tratta di un atto fondamentale che consente al Comune di procedere con l'attività amministrativa. Faremo tuttele verifiche possibili, senza escludere nessun settore”.  Tale attività non interferirà con la grande sfida del Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza). “Non ci sarà nessun ostacolo - assicura la Costantino - a tutti i finanziamenti e alle risorse destinate alla comunità. Ci impegnamo con tutta la nostra capacità amministrativa e di iniziativa per non disperdere i finanziamenti. Non ci saranno intoppi. Anzi, porremmo un’attenzione particolare sulle risorse destinate alla città”. 

La commissione tende insomma una mano alla cittadinanza. “Lo scioglimento di un’amministrazione comunale – dichiara ancora la Costantino – è un evento traumatico che sicuramente tocca nel profondo una comunità cittadina. Ma non c’è niente di sanzionatorio in una commissione straordinaria. Noi dobbiamo svolgere un’attività di prevenzione di eventuali possibili infiltrazioni della criminalità. Non ne facciano una questione di territorio”. 

Antonietta Lonigro-2

In agenda vi sono degli incontri con le parti sociali, a partire da Confesercenti, in vista della prossima stagione turistica. Si segue il “metodo della condivisione”. A tal proposito la viceprefetto Antonietta Lonigro (foto in alto), già capo ufficio staff dell’ufficio Affari legali e contenzioso per il personale contrattualizzato del ministero dell’Interno, parla dell’impegno della commissione a “garantire la continuità di tutte le attività, con una particolare attenzione al turismo. Metteremo in moto delle attività propedeutiche a far sì che non ci sia nessun intoppo. Le attività legate al turismo saranno garantire”.

Certo, non si potrà non tenere conto delle difficoltà legate al Covid. Su questo fronte Maria Antonietta Silvana Madaro, già sub commissario del Comune di Campi Salentina, spiega che fin da subito è stata posta grande attenzione alla problematica della pandemia. “Sono stati attivati tutti i servizi possibili di controllo, anche per fornire gli aiuti alle persone in difficoltà”. In ambito scolastico è stata esaminata la situazione delle mense, dove non sono state riscontrate problematiche particolari.  "Il nostro ruolo - afferma la Madaro - è di mantenere il contatto con il mondo esterno. Vogliamo raggiungere obiettivi utili a un territorio così bello e ricco, dando voce a chi ha bisogno”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostuni: "Nulla di sanzionatorio in una commissione straordinaria"

BrindisiReport è in caricamento