rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca

Spara alla moglie in un raptus di gelosia: 79enne resta ai domiciliari

Il francavvillese Rocco Bellanova si è presentato davanti al gip nell'ambito dell'interrogatorio di convalida dell'arresto. E' accusato di tentato omicidio

FRANCAVILLA FONTANA – E’ stato convalidato l’arresto del 79enne che in un raptus di gelosia ha esploso un colpo di arma da fuoco contro la moglie 78enne, causandole delle ferite al volto. Rocco  Bellanova, affiancato dall’avvocato di Giampiero Ignazzi, è stato ascoltato stamani dal gip del tribunale di Brindisi, Tea Verderosa.  Il legale aveva chiesto la revoca delle misura cautelare. Dopo qualche ora il giudice ha sciolto la riserva, confermando l’arresto in regime di domiciliari disposto dal pm Simona Rizzo.

Nella tarda mattinata di martedì, 24 gennaio, il pensionato, ex cacciatore, ha impugnato un fucile da caccia a canna lunga legalmente detenuto e si è diretto verso la camera da letto dei figli (da tempo residenti altrove), dove la moglia stava stirando, azionando il grilletto. La donna, colpita di striscio, è stata ricoverata con prognosi riservata presso il reparto di Neurochirurgia dell’ospedale Perrino di Brindisi. Fortunatamente non corre pericolo di vita. Il marito, immediatamente fermato dai carabinieri della locale compagnia, è accusato di tentato omicidio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spara alla moglie in un raptus di gelosia: 79enne resta ai domiciliari

BrindisiReport è in caricamento