rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cronaca

Scuola europea di tipo 2 a Brindisi: via libera da parte del Consiglio superiore

Anche a Brindisi sta per nascere una scuola europea di "tipo 2". Il Consiglio superiore delle scuole europee ha infatti accolto la proposta italiana di accreditamento della scuola europea a Brindisi come scuola europea di tipo 2. Con questo passaggio si chiude la prima (determinante) fase dell'iter normativo richiesto per l'accreditamento. Mercoledì 21 maggio se ne parlerà nella sede di Confindustria

BRINDISI – Anche a Brindisi sta per nascere una scuola europea di “tipo 2”. Il Consiglio superiore delle scuole europee ha infatti accolto la proposta italiana di accreditamento della scuola europea a Brindisi come scuola europea di tipo 2. Con questo passaggio si chiude la prima (determinante) fase dell’iter normativo richiesto per l’accreditamento.

A darne notizia è Confindustria Brindisi, attraverso una nota stampa in cui annuncia che il prossimo 21 maggio, alle ore 15,30, si svolgerà un incontro di presentazione della scuola europea di Brindisi (l’unica realtà del Centro – Sud a chiedere l'accreditamento di tipo e, già realtà a Varese, da 50 anni, e a Parma, dal 2004) al quale parteciperanno il direttore generale Affari internazionali del Miur, Marcello Limina, e il vice segretario generale del Consiglio superiore delle scuole europee, Giancarlo Marcheggiano.

Si tratta di un appuntamento concepito con l’obiettivo di “evidenziare, in questa fase – si legge nel comunicato firmato dal direttore di Confindustria, Angelo Guarini - l’utilità dell’incontro proposto in quanto finalizzato a comprendere e ad approfondire con le famiglie e tutti gli stakeholders interessati gli aspetti didattici ed organizzativi della Scuola Europea, con le conseguenti opportunità economiche per il nostro territorio”.

Cosa sono le scuole europee di tipo 2? Vere e proprie scuole riservate ai figli dei funzionari delle istituzioni europee, dei ricercatori, dei dipendenti delle ditte associate (in particolar quelle farmaceutiche) e dei liberi professionisti, in cui si offre loro un insegnamento che va dalla scuola materna a quella secondaria inferiore, nelle rispettive lingue materne. Attualmente, nel territorio dell’Unione europea, vi sono 14 scuole europee di tipo 2.

Il sistema, gestito dal Consiglio superiore delle scuole europee, è finanziato dagli stati membri dell’Ue e dalla Commissione europea. Al termine degli studi, gli studenti conseguono la licenza liceale europea, il così detto “baccalaureato europeo”, equiparato ai diplomi di maturità dei 27 stati membri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola europea di tipo 2 a Brindisi: via libera da parte del Consiglio superiore

BrindisiReport è in caricamento