Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Consales in fondo alla classifica di gradimento. "Colpa delle scelte impopolari"

Se oggi si votasse per l'elezione del nuovo sindaco di Brindisi, solo il 48,5 per cento dei brindisini riconfermerebbe l'attuale primo cittadino, Mimmo Consales. Stando alla graduatoria di gradimento dei sindaci di tutti i capoluoghi di provincia pubblicata sull'odierna edizione de "Il sole 24 ore", Consales occupa l'88esimo posto su 99

BRINDISI -  Se oggi si votasse per l’elezione del nuovo sindaco di Brindisi, solo il 48,5 per cento dei brindisini riconfermerebbe l’attuale primo cittadino, Mimmo Consales. Stando alla graduatoria di gradimento dei sindaci di tutti i capoluoghi di provincia pubblicata sull’odierna edizione de “Il sole 24 ore”, Consales occupa l’88esimo posto su 99, in coabitazione con il collega di Novara. Rispetto al giorno dell’elezione (7 maggio 2012) ha perso 4,7 punti percentuali. Dal sondaggio effettuato da Ipr Marketing marketing emerge che solo 12 amministratori hanno un indice di gradimento peggiore.

Eppure ci sono dei sindaci pugliesi che non se la passano per nulla male. Antonio De Caro (Bari), è al secondo posto (in vetta c’è il sindaco di Firenze Dario Nardella, con un indice di gradimento del 65 per cento) con indice di gradimento del 64 per cento (- 1,4 per cento rispetto al giorno dell’elezione). Paolo Perrone (Lecce), considerato uno dei sindaci più amati d’Italia, si attesta al settimo posto, con un indice del 60,5 per cento (- 3,8 per cento rispetto al giorno dell’elezione). Per trovare il sindaco di Taranto, Ezio Stefano (51,5 per cento) bisogna scorrere la graduatoria fino al 63esimo posto. Più giù ancora si trovano i primi cittadini di Andria, Nicola Giorgino, e Foggia, Franco Landella, rispettivamente al 76esimo e all’84esimo posto.

La media nazionale dice che il 53,4 per cento dei potenziali elettori rivoterebbe il sindaco attualmente in carica. Un anno fa, la stessa risposta era stata data dal 52,3 per cento degli intervistati. I sindaci più giovani hanno elevati indici di gradimento. Questo perché gli “anni oggi si fanno sentire – si legge nell’articolo del giornale di Confindustria pubblicato a corredo della classifica – e non sono molti i personaggi che riescono a mantenere ricca nel tempo la propria dote di consenso”.

La classifica, ad ogni modo, non ha nulla a che fare con le elezioni amministrative e regionali in programma a fine maggio.  Antonio Noto, direttore di Ipr marketing, spiega infatti al Sole 24 ore che “tecnicamente non si misura l’intenzione di voto ma l’opinione dei cittadini sull’operato del sindaco”. “Qui manca il contesto competitivo – prosegue Noto – e questo permette ai cittadini di dare un giudizio meno filtrato dalle appartenenze politiche”. Noto inoltre fa presente che “la nuova graduatoria è figlia del sentimento politico che ha guidato gli italiani nell’ultimo anno, dominato dalla richiesta di cambiamento”.

LA FRECCIATA DELL'OPPOSIZIONE - La classifica non poteva non innescare una querelle politica. Il capogruppo consiliare di Forza Italia, Mauro D’Attis, dichiara: “Non c’era bisogno del Sole 24 ore per capire che i cittadini di Brindisi si sono accorti dell’errore che hanno fatto votando Consales, visto che per i primi due anni ha campato di rendita, mentre adesso della sua attività amministrativa non restano che i 20 assessori cambiati in un anno, i grandi annunci di cambiamenti caduti nel vuoto e tutti i problemi che si porta dietro”. “Siccome qualche mese fa – afferma ancora D’Attis – ho letto che Consales esultava per la classifica sulla vivibilità della provincia di Brindisi, ora dirà che questa classifica è condizionata da qualcosa o che sarà condizionata da qualcun altro”.

LA RISPOSTA DI CONSALES - Consales assicura di non essere preoccupato per il basso indice di gradimento. “Contrariamente a quello che si può immaginare – afferma il sindaco a BrindisiReport – non sono né preoccupato né scontento rispetto a un dato del genere, anche se è sempre bene classificarsi nelle zone alte”. Consales giudica positivamente il fatto che quasi un brindisino su due condivida il suo operato. “Bisogna anche tenere conto del fatto che Ezio Stefano, sindaco di Taranto, ha perso il 18,2 per cento dei consensi e il sindaco di Lecce ha perso il 3,8 per cento, mentre Io – dichiara il sindaco -  nonostante la posizione bassa, ho perso il 4,7 per cento”. 

Il parere negativo espresso dal 51,5 per cento degli intervistati è a suo dire riconducibile a “una serie di scelte efficaci ma impopolari messe in campo al terzo anno di governo”. Quali? “Abbiamo del tutto eliminato – afferma Consales – il sistema radicato di privilegi e contributi per la casa e i meno abbienti, ripristinando le regole. Sono stato costretto a fare delle scelte impopolari per quanto riguarda la mensa e la riapertura di corso Garibaldi al traffico, per evitare che i lavori di riqualificazione urbana comportassero qualche anno in più”. 

Fra le scelte poco apprezzate da una parte della cittadinanza, Consales annovera anche: “Lo smantellamento del sistema di potere e privilegi all’interno della Multiservizi; l’aver sradicato l’inefficienza della pubblica amministrazione, attraverso anche delle procedure di mobilità interna che hanno determinato sommosse fra i vigili urbani, alcuni dei quali sono stati spogliati della divisa per rimpinguare gli uffici comunali”. 

Un dato negativo, però, viene ricavato da questa graduatoria: “La litigiosità della maggioranza – spiega il primo cittadino – non giova all’immagine della pubblica amministrazione”. Ma Consales ad ogni modo confida che vi siano dei margini “per invertire la rotta”. “Soprattutto perché fra pochi mesi – conclude il sindaco - si cominceranno a vedere gli effetti del nostro lavoro in maniera più evidente, con il completamento degli interventi di riqualificazione urbana riguardanti via del Mare e piazzale Lenio Flacco, la bonifica di Micorosa, il restyling di cala Materdomini e una serie di cose che daranno ritorni efficaci alla nostra città”.

In basso, la classifica di gradimento dei sindaci del Sole 24 ore

La classifica di gradimento dei sindaci del Sole 24 ore-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consales in fondo alla classifica di gradimento. "Colpa delle scelte impopolari"

BrindisiReport è in caricamento