Cronaca

Cerimonia in Prefettura per le onorificenze al Merito della Repubblica

Si è svolta questa mattina alle 10 nel Salone di rappresentanza della Prefettura di Brindisi, la consegna dei diplomi delle onorificenze dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana che sono stati conferite dal Presidente della Repubblica

BRINDISI - Si è svolta questa mattina alle 10 nel Salone di rappresentanza della Prefettura di Brindisi, la consegna dei diplomi delle onorificenze dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana che sono stati conferite dal Presidente della Repubblica nell’anno 2016 ad alcuni cittadini della provincia. A consegnare le onorificenze, alla presenza di numerose autorità civili e militari, il prefetto di Brindisi, Annunziato Vardè.

“Occorre riconoscere l’impegno dei cittadini che si sono distinti dimostrando una particolare capacità di collaborazione con gli altri e la volontà di migliorare l’istituzione nella quale operano. Solo se queste virtù si apprezzano, potremo continuare a progredire e a vivere in una società più giusta e nel benessere”, ha affermato il prefetto di Brindisi, che ha proseguito evidenziando come sia necessario rendere esemplare i comportamenti migliori per additarli ai giovani, perché possano essere motivo di fiducia nelle loro scelte.

Il prefetto Vardè-2

“Questi riconoscimenti”, prosegue il prefetto, “sono di particolare valore in questo momento storico del nostro Paese, impegnato a contrastare la diffusione del fenomeno della corruzione”. Vardè ha quindi sottolineato che: “la corruzione è un fatto soprattutto culturale e va contrastata anche sul piano culturale. Occorre premiare l’impegno di chi ha saputo lavorare e comportarsi correttamente, nel rispetto delle regole e degli altri, senza secondi fini se non quello di migliorare la vita nella nostra comunità”. Il prefetto ha concluso il suo intervento affermando che questo riconoscimento “va in questa direzione. Correttezza ed onestà dunque, ma anche capacità e competenza”.

Il prefetto Vardè e il sindaco di Brindisi, Angela Carluccio, hanno consegnato le onorificenze dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana al signor Angelo Ruggiero, funzionario di banca (onorificenza di Ufficiale); al maresciallo Vincenzo Dell’Angelo Custode, sottufficiale dell’Aeronautica in congedo (onorificenza di Ufficiale); e al signor Francesco Natalino, pensionato (onorificenza di Cavaliere).

Di seguito, il prefetto di Brindisi e il sindaco di Francavilla Fontana, Maurizio Bruno, hanno conferito le onorificenze di Cavaliere della Repubblica al signor Angelo Chirico, impiegato presso l’Aeronautica Militare di Francavilla Fontana, e all’appuntato scelto, Pietro Speranza, dell’Arma dei Carabinieri.

Altre due onorificenze di Cavaliere sono state conferite dal prefetto di Brindisi e dal vicesindaco di Fasano, Giovanni Cisternino, al professor Gaetano Di Gennaro, dirigente scolastico della scuola secondaria di primo grado di Fasano, e al brigadiere Pietro Loconte, sottufficiale dell’Arma dei Carabinieri in servizio presso il Nucleo Radiomobile di Bari.

L’onorificenza di Cavaliere è stata conferita quindi dal prefetto di Brindisi e dal sindaco di Ostuni, Gianfranco Coppola, al dottor Marcello Luigi Notaro, capitano di fregata del Corpo delle Capitanerie di Porto, e al primo maresciallo e luogotenente Angelo Tanzarella, sottufficiale della Marina Militare in quiescenza.  L’ultima onorificenza di Cavaliere è stata consegnata dal prefetto di Brindisi e dal sindaco di Erchie, Giuseppe Margheriti, al signor Cosimo Vincenzo Morleo, pensionato.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerimonia in Prefettura per le onorificenze al Merito della Repubblica

BrindisiReport è in caricamento