Contrade, località e strade extraurbane: ecco la mappatura completa

Il Comune di Brindisi ha portato a termine una complessa opera di mappatura di tutte le contrade e località extraurbane

BRINDISI – Da contrada Acqaro a contrada Villetta, è stata completata la mappatura di tutte le contrade/località del Comune di Brindisi. Il lavoro è stato eseguito dal settore Servizi demografici, ufficio toponomastica, diretto da Nicola Zizzi. Adesso si ha finalmente un quadro esatto dell’ubicazione delle contrade e località nel territorio extraurbano, con indicazione della viabilità esistente.  La tavola unica elaborata preliminarmente (si tratta infatti di un lavoro “in fieri” soggetto a possibili integrazioni e modifiche) è stata pubblicata sul sito dell’amministrazione ed è reperibile al seguente link:  il Comune informa / Contradario. 

Un lavoro lungo e complesso

L’attività si è articolata in cinque fasi. La prima è stata caratterizzata dalla ricognizione e studio di una serie di mappe storiche e non: Mappa storica degli archivi comunali (senza denominazione);“Mappa dei bonificamenti delle paludi brindisine – 1876”; Mappa provinciale a cura dell’Ersap (Ente Riforma Fondiaria)-1957; Quadro di unione fogli catastali; Carta Geologica d’Italia dagli archivi Nazionali; Carta dell’ Istituto Geografico Militare – Rilievo del 1948; Mappa storica degli archivi comunali denominata; “pianta del territorio del Comune di Brindisi”; Pianta Topografica di “Brindisi e dintorni” – 1863 Igm.; Aerofotogrammetria attuale del comprensorio brindisino. Nella seconda fase sono stati eseguiti dei sopralluoghi in tutto il comprensorio, finalizzati alla localizzazione delle strade extraurbane denominate, anche in eventuale abbinamento con nomi a carattere generico (strade comunali, provinciali, statali).

Nella terza fase è avvenuto il riporto, su base aerofotogrammetrica Autocad in scala appropriata, delle contrade e Località più significative presenti nel comprensorio e della viabilità extraurbana denominata e compresa nello stradario cittadino. La quarta fase ha portato alla redazione del “Ccontradario” elencante le diverse zone e località variamente denominate in atti pubblici, con indicazione delle coordinate planimetriche specifiche. La quinta fase, infine, si è concretizzata nella pubblicazione del lavoro eseguito sul sito Istituzionale, previa trasformazione dei file in adeguato formato digitale, e stampa cartacea (in formati di varia misura) da esporre nei vari uffici comunali e inoltrare a tutti gli interessati. 

Le tavole stampate su supporto cartaceo saranno a disposizione presso gli uffici comunali e in primisi saranno distribuite ad enti, forze dell’ordine ed ordini professionali interessati, nonché ad agenzie di tributi e società operanti nel settore vartografico/Informatico di pubblico dominio.  

Alla Brindisi Multiservizi  è stato anche affidato l’incarico per la fornitura e posa in opera di cartellonistica stradale extraurbana toponomastica da eseguire sulla base della tavola unica prodotta d’ufficio. 

Si elenca il gruppo di lavoro multisettoriale è stato composto da:  Nicola Zizzi (Dirigente Settore Servizi Demografici); Geom.Pierpaolo Petrosillo (Istruttore Tecnico dell’Ufficio Toponomastica - Settore Servizi Demografici); architetto Paolo Tagliamento (Capo Sezione Tecnico Settore Beni Monumentali); maresciallo Gianfranco Benvenuti (Comando Polizia Municipale); Pierino Felline (Unità Amministrativa - Settore Servizi Demografici); Tommaso Laguercia (Operatore del Servizio Toponomastica); geometra Alberto Fiani (Istruttore Tecnico Settore Urbanistica). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna muore al Pronto soccorso: negativo il test del coronavirus

  • Virus, paziente in valutazione al Perrino. Treno bloccato a Lecce

  • Virus, declassato caso sospetto, ma resta l'isolamento. Un altro oggi

  • Dramma a Savelletri: cadavere di un uomo ritrovato sugli scogli

  • Brindisi: tentatato suicidio in carcere. Detenuto salvato da un agente

  • Detenuto ai domiciliari ingerisce acido: morto dopo dieci giorni di agonia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento