menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli ad "Alto impatto" a Ceglie Messapica: quattro persone denunciate

Effettuate 11 perquisizioni, controllate 36 auto con 42 persone identificate di cui 13 di particolare interesse operativo, 10 i soggetti monitorati sottoposti a misure cautelari e di prevenzione

CEGLIE MESSAPICA - Servizio straordinario di controllo del territorio ad “alto impatto” a Ceglie Messapica: quattro persone sono state denunciate, sette segnalati quali assuntori di stupefacenti, elevate dieci contravvenzioni al Codice della Strada per la somma complessiva di 720 euro. Sono state effettuate 11 perquisizioni, controllate 36 auto con 42 persone identificate di cui 13 di particolare interesse operativo, 10 i soggetti monitorati sottoposti a misure cautelari e di prevenzione.

Il servizio è stato operato con l’esecuzione di posti di controllo e perquisizioni. L’attività è stata finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati contro la persona e il patrimonio, nonché al controllo della circolazione stradale sulle arterie interessate da maggior traffico per prevenire e reprimere condotte di guida che mettono in pericolo l’incolumità delle persone. Il servizio attuato ha anche interessato l’area periferica nonché le contrade rurali del Comune.

I denunciati sono

Un 79enne di Ceglie Messapica, per omessa custodia di armi. A seguito di specifico controllo domiciliare, i militari hanno riscontrato l’inottemperanza alle prescrizioni per la custodia delle armi, rinvenendo un fucile sovrapposto marca Bernardelli calibro 12 all’interno di una stanza adibita a deposito, appoggiato sul tavolo.

Un 30enne di Ceglie Messapica, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso di una perquisizione domiciliare e personale, è stato trovato in possesso di 0,5 grammi di marijuana e tre flaconi di metadone, occultati nell’armadio della sua stanza da letto.

Un 23enne di Ceglie Messapica, sorpreso alla guida di un’auto in stato di alterazione psicofisica. Il giovane, sottoposto ad accertamenti mediante l’etilometro in dotazione, è risultato avere un tasso alcolemico superiore al limite consentito.

Un 44enne di Ostuni, sorpreso alla guida di un Ape Piaggio con patente sospesa e in stato di alterazione psicofisica; l’uomo, sottoposto ad accertamenti mediante l’etilometro in dotazione, è risultato avere un tasso alcolemico superiore al limite consentito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento