Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Droga e alcol alla guida: operazione in 29 paesi europei

In Italia impegnata la Polstrada. In provincia di Brindisi già ritirate quattro patenti, un denunciato

BRINDISI - Anche la Polizia stradale di Brindisi è impegnata dal 2 all’8 giugno nella campagna europea congiunta denominata “Alcool Drug”. Controlli sull’intero territorio con utilizzo di precursori ed etilometri per l’accertamento della guida in stato di ebbrezza e sotto l’influenza di sostanze stupefacenti, con particolare attenzione ai conducenti di veicoli trasporto di persone o di cose il cui tasso alcolemico deve essere zero. L’obiettivo è quello di ridurre il numero delle vittime della strada e degli incidenti stradali in adesione al piano europeo 2011-2020.

polstrada etilometro 2-2L’intensificazione dei servizi, già attuata la notte tra sabato e domenica scorsa, con l’impiego di cinque equipaggi della Polizia stradale di Brindisi e Fasano, e di due volanti del commissariato di Ostuni ha portato al controllo di 81 conducenti di veicoli, quattro dei quali sono risultati positivi all’alcol test.  Agli stessi è stata immediatamente ritirata la patente di guida con le conseguenti sanzioni amministrative e decurtazione dei punti.

Il tasso alcolemico di 1,47 ha comportato per uno di loro anche la denuncia all’autorità giudiziaria. nel corso dello stesso servizio sono state ritirate due carte di circolazione a conducenti stranieri per violazioni della normativa sul trasporto internazionale di persone, ed elevate due sanzioni per mancanza di assicurazione.       

I servizi mirati proseguiranno in questa provincia e sull’intero territorio nazionale anche nei prossimi giorni. Peraltro, la polizia stradale, che rappresenta l’Italia nella campagna europea, cui aderiscono ben 29 Paesi, effettuerà anche posti di controllo transfrontalieri congiunti con le polizie stradali di Francia, Svizzera, Austria e Slovenia.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga e alcol alla guida: operazione in 29 paesi europei

BrindisiReport è in caricamento