menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli anti caporalato: multe per 20mila euro, sequestrato un mezzo

Ondata di controlli contro lo sfruttamento dei braccianti agricoli in tutta la provincia di Brindisi, alle prime luci di giovedì

Multe per 16.500 euro per violazioni in materia di sicurezza e salute. Diciassette verbali per infrazioni al codice della strada che mettono a rischio la sicurezza dei lavoratori. Sequestro di un veicolo sprovvisto di assicurazione. Questa è la parte più succosa dei controlli anti caporalato che alle prime luci di giovedì (18 ottobre) hanno coinvolto tutte le compagnie dei carabinieri del comando provinciale di Brindisi, nell’ambito di un servizio ad “alto impatto”.

Si tratta del seguito di un’attività di verifica sulle aziende del comparto agricolo, nonché sulla posizione dei braccianti, avviata lo scorso luglio, a seguito delle stragi di lavoratori avvenute sulle steade del Foggiano.

I controlli si sono svolti principalmente negli orari in cui si incentra il traffico sia in entrata sia in uscita dalle aziende agricole, con mirate azioni di contrasto al fenomeno. Uno degli obiettivi perseguiti è stata la sicurezza stradale e degli automezzi utilizzati negli spostamenti in quanto costituisce elemento di grande criticità poiché fattore importante per l’incolumità dei braccianti che vengono condotti nelle campagne. Infatti, i controlli hanno riguardato il numero delle persone trasportate su ciascun mezzo, l’efficienza e la manutenzione dei veicoli, compresa la verifica della loro periodica revisione ed ancora nello specifico l’usura dei pneumatici, il funzionamento delle luci e del sistema frenante, e la copertura assicurativa.

IMMAGINI CAPORALATO (3)-4

I risultati

Complessivamente, i carabinieri hanno sottoposto a controllo 16 aziende agricole e 38 mezzi di trasporto. Centotre braccianti sono risultati regolarmente assunti.

Come detto, sono state elevate 17 contravvenzioni al codice della strada per infrazioni connesse alla sicurezza del trasporto dei lavoratori, per un totale di 4.454 euro; è stata sequestrata una Fiat Multipla sprovvista della necessaria copertura assicurativa  scaduta da oltre due mesi; sono state irrogate sanzioni amministrative nei riguardi di imprenditori del settore agricolo, per l’importo di 16.500 euro, per accertate violazioni in materia di salute, sicurezza formazione e informazione sui luoghi di lavoro relative agli obblighi che incombono sul datore di lavoro;

Inoltre sono stati denunciati in stato di libertà due lavoratori extracomunitari residenti a Brindisi, che non hanno esibito documenti attestanti la regolare presenza nel territorio dello stato, di cui erano momentaneamente sprovvisti. Successivi accertamenti hanno comprovato il possesso del permesso di soggiorno in corso di validità.

Sulla scorta dei dati acquisiti sul campo, nei confronti  sia delle aziende controllate che dei braccianti, saranno effettuati presso gli uffici competenti, ulteriori approfondimenti in ordine alla regolarità delle posizioni contributive/previdenziali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento