menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un manufatto posto sotto sequestro

Un manufatto posto sotto sequestro

Controlli dei vigili sulla costa

BRINDISI – Il fenomeno dell’abusivismo edilizio continua a proliferare lungo il litorale nord di Brindisi.

BRINDISI - Il fenomeno dell'abusivismo edilizio continua a proliferare lungo il litorale nord di Brindisi. Tracce di possibile attività edilizia, infatti, sono state riscontrate dai vigili urbani, nel corso di un sopralluogo effettuato stamani sulla linea di falesia compresa fra la battigia e la strada provinciale 41.

Gli agenti del settore Edilizia e controllo rurale del territorio, in particolare, prendendo spunto dalle segnalazioni di alcuni cittadini, hanno monitorato 10 fabbricati utilizzati come dormitorio da alcuni senza tetto, italiani e stranieri. Nel corso dell'ispezione, è stata verificata anche l'integrità dei sigilli posti ad alcuni manufatti abusivi sequestrati di recente.

I vigili si sono potuti servire, fra l'altro, di quattro mezzi di servizio appena rimessi a nuovo in un'officina del capoluogo. Si tratta di Fiat Panda 4x4 sottoposte a una radicale opera di restyling delle parti meccaniche, della carrozzeria e della tappezzeria.

Tali vetture sono state dotate inoltre di segnali suppletivi di soccorso e di emergenza, di radio - ricetrasmittenti satellitari collegate alla sala radio della caserma di via Nicola Brandi e di un complesso sistema microfonico che dà la possibilità di registrare messaggi vocali.

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento