menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La pianta di Cannabis sequestrata

La pianta di Cannabis sequestrata

Controlli della polizia in città

BRINDISI – Arrivano i primi interventi in fatto di controlli massicci del territorio disposti dal nuovo questore di Brindisi Roberto Gentile, insediatosi poco più di una settimana fa.

BRINDISI - Arrivano i primi interventi in fatto di controlli massicci del territorio disposti dal nuovo questore di Brindisi Roberto Gentile, insediatosi poco più di una settimana fa: nel pomeriggio la città è stata invasa dai poliziotti, un 23enne, A.B., residente al quartiere Perrino, è stato denunciato per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Il capoluogo è stato percorso da sei equipaggi della Sezione volanti della questura di Brindisi e del Reparto prevenzione crimine di Lecce. I controlli hanno riguardato tutte le aree urbane, maggiore attenzione è stata posta ai quartieri periferici dove vivono personaggi noti alle forze dell'ordine e vicini alla criminalità.

È così che in un garage del quartiere Perrino sono stati individuati tre giovani, tutti già noti, che alla vista degli agenti hanno cercato di dileguarsi. Sono stati subito fermati e l'immediata perquisizione del garage ha permesso di rinvenire, occultata all'interno, una pianta di Cannabis indica ad alto fusto, già prossima ad essere raccolta. Nei guai è finito il proprietario di quel locale, cioè uno dei componenti del gruppo fuggitivo. La pianta di Cannabis è stata sequestrata.

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento