menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Intensificati i controlli durante le festività: il bilancio della Polizia ferroviaria

Intensificati i controlli della Polizia ferroviaria nel periodo delle festività natalizie nelle stazioni, sui treni e lungo le linee ferroviarie

In concomitanza delle festività natalizie, di fine anno e dell’Epifania, Il Compartimento della Polizia ferroviaria Puglia, Basilicata e Molise ha intensificato le attività di prevenzione e repressione di fenomeni illegali nelle zone sensibili degli scali ferroviari, con  particolare attenzione ai piazzali antistanti le Stazioni Fs, a bordo dei treni del trasporto regionale e della lunga percorrenza diurna/notturna, e lungo le linee ferroviarie,  avvalendosi anche dell’ausilio  di unità cinofile antidroga e anti-esplosivo, del Reparto Prevenzione Crimine  e del Reparto Volo della Polizia di Stato.

Dal 19 dicembre 2016 al 6 gennaio 2017, gli uomini della Polizia ferroviaria hanno identificato 7.258 persone sospette, di cui 1.105 stranieri, dei quali 4 rintracciati in posizione irregolare sul territorio nazionale; 1.341 sono le persone controllate con a carico precedenti penali; 138 i veicoli controllati; 5 sono state le persone scomparse rintracciate, di cui 4 minori; 10 le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria per la commissione di reati vari, di cui 2  in stato di arresto e 8 a piede libero; 28 sono state le sanzioni amministrative elevate.

Sono stati, inoltre, espletati 409 servizi di vigilanza nell’ambito degli scali ferroviari viaggiatori e merci, mentre 53 sono stati quelli specifici di antiborseggio negli impianti F.S. e sui treni; su 150 treni viaggiatori del trasporto regionale e della lunga percorrenza diurna/notturna (delle tratte Lecce-Bologna e Bologna-Lecce) è stata assicurata la presenza di 87 pattuglie della Polizia Ferroviaria.

I servizi di pattugliamento lungo le linee ferroviarie per il contrasto dei furti di cavi di rame in esercizio in danno delle Imprese ferroviarie, invece sono stati 54. L’attività della Polizia Ferroviaria, nel periodo delle festività, non si è improntata esclusivamente sulla prevenzione e repressione di fenomeni illegali, ma ha avuto anche uno scorcio di appassionata solidarietà nei confronti di quelle persone in difficoltà, deboli, senza fissa dimora, che quotidianamente si aggirano nelle aree di Stazione alla ricerca di un contatto umano che possa dargli un po’ di conforto e comprensione. 

Tutti i Comuni e le Asl, ove sono presenti Sezioni e Posti della Polizia Ferroviaria, so  no stati sensibilizzati per gli interventi nelle situazioni di disagio monitorate dai vari uffici. A queste persone, ormai note e aiutate ogni giorno dalle donne e dagli uomini della Polfer, è stato offerto, il 21 dicembre scorso presso la Stazione ferroviaria di Bari Centrale, un “Pranzo della Solidarietà”, organizzato dalla Polizia Ferroviaria di Bari con la collaborazione del Dopolavoro ferroviario, per donargli un giorno diverso e di festa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento