menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Controlli dei carabinieri

Controlli dei carabinieri

Controlli e ondata di denunce

Ondata di denunce per vari reati, connnessi all'uso e allo spaccio di droghe, alla guida in stato alterazione alcolica e alla violazione dgeli obblighi.

Due 31enni di Brindisi, F.C. e M.E., sono stati denunciati dai carabinieri in due operazioni distinte di controllo del territorio. Il primo è stato sorpreso alla guida di un motociclo senza patente perchè mai conseguita. Il secondo, invece, nell'ambito di servizi finalizzati al controllo delle persone sottoposte alle misure di sicurezza e prevenzione, è stato denunciato per inosservanza degli obblighi dell'autorità.

Questi, sottoposto all'obbligo di dimora, è stato sorpreso sulla pubblica via in orario non consentito. Un 27enne di Brindisi, C.G., invece, destinatario del foglio di via obbligatorio, è stato sorpreso in giro per le vie di Torchiarolo nonostante il divieto di farvi ritorno impostogli con la misura in espiazione. Anche per lui è scattata la denuncia.

Week-end di controlli quello appena trascorso per alcuni comuni di competenza della compagnia dei carabinieri di San Vito Dei Normanni: denunce per reati di diversa natura, dalla guida in stato di ebbrezza al furto di olive, e segnalazioni di assuntori, nei guai anche un minore. Poi controlli e perquisizioni. Complessivamente sono state eseguite 11 perquisizioni personali e domiciliari, 38 controlli a soggetti sottoposti alle misure di sicurezza/prevenzione, sono state identificate 101 persone e controllati 37 veicoli, oltre a 4 esercizi pubblici. Inoltre, sono state elevate 14 contravvenzioni al codice della strada.

A San Vito sono state denunciate sette persone. Un 24enne del posto, B.P.I. perchè trovato in possesso, nel corso di perquisizione personale e veicolare, di due involucri in cellophane contenenti 8 grammi di marijuana. Un 31enne di Latiano, G.M., perchè trovato in possesso, in seguito a una perquisizione veicolare, di due coltelli del genere proibito. Un 19enne di San Vito, A.C., perchè sorpreso alla guida di un'auto senza patente perchè mai conseguita. Poi un 19enne, A.M., un 30enne V.P. e un 20enne, L.A. tutti di San Vito e un 40enne S.P., di Carovigno, perchè in distinti controlli, sono stati sorpresi alla guida delle rispettive auto in evidente stato di alterazione psicofisica, rifiutando poi di sottoporsi agli accertamenti specifici.

Sempre a San Vito, invece, sono state segnalate all'autorità amministrativa sei persone. Un 32enne di Carovigno, S.P., perchè trovato in possesso di una sigaretta artigianale confezionata con la marijuana. Due 21enni A.P. e A.S. e un 20enne A.S., tutti di Latiano, perchè a seguito di perquisizione personale e veicolare, sono stati trovati con 3 grammi di marijuana. Un 22enne di San Michele Salentino, R.B. perchè trovato in possesso nel corso di una perquisizione personale e veicolare di 0,5 grammi di cocaina e 0,6 grammi di marijuana e un 30enne di San Vito V.P., perchè trovato in possesso di 0,5 grammi di hashish. Tutta la droga e i coltelli sono stati sequestrati.

A Mesagne sono state denunciate due persone e segnalati tre assuntori. I denunciati sono un minore, sorpreso con 6 ovuli contenenti complessivamente 6 grammi di marijuana e un 70enne di San Donaci, R.D.B.,sorpreso mentre asportava circa 33 chili di olive da un terreno privato; la refurtiva, interamente recuperata, è stata restituita al legittimo proprietario. I soggetti segnalati come assuntori sono un minore perchè trovato in possesso di 0,2 grammi di marijuana, un 21enne M.S., 21enne, e un 20enne R.S.R., entrambi di Mesagne, perchè trovati in possesso, a seguito di perquisizione personale, di 5 grammi di marijuana.

A Carovigno, invece, sono state denunciate due persone. Un 42enne, A.C., già sottoposto agli arresti domiciliari, che durante un controllo, è stato sorpreso in compagnia di persone controindicate, in violazione alle prescrizioni imposte con la misura in espiazione e un 33enne A.V. per guida in stato di ebbrezza e violenza o minaccia a pubblico ufficiale. L'uomo, dopo essere stato sorpreso alla guida di un'auto in evidente stato di alterazione psicofisica connessa all'assunzione di sostanze alcoliche, ha rifiutato di sottoporsi al test dell'etilometro, insultando e minacciando. Ritirato il documento di guida.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Cronaca

    Amore non corrisposto: donna irrompe in banca con un coltello

  • Emergenza Covid-19

    Alleviare ansia e paura: le dolci note del violino nell' hub vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento