rotate-mobile
Cronaca Fasano

I controlli della guardia di finanza: scoperti sette lavoratori in nero e due irregolari

Le Fiamme Gialle di Fasano hanno, inoltre, effettuato accertamenti in materia di corretta emissione di scontrini e ricevute fiscali, che hanno portato alla constatazione di numerose irregolarità

FASANO - Lavoro nero e irregolare, la piaga continua ad affliggere il Brindisino. Nel corso dei servizi disposti per il controllo economico del territorio, i militari della compagnia della guardia di finanza di Fasano hanno intensificato l'attività a contrasto del sommerso da lavoro. I controlli, eseguiti nei giorni scorsi e alcuni dei quali ancora in corso di svolgimento, hanno riguardato varie tipologie di attività commerciali e hanno consentito di constatare l'impiego di sette lavoratori in "nero" e due lavoratori "irregolari". I datori di lavoro, presso i quali è stato riscontrato il ricorso alla manodopera irregolare, sono stati segnalati ai competenti uffici per i correlati provvedimenti.

Le fiamme gialle di Fasano hanno, inoltre, effettuato accertamenti in materia di corretta emissione di scontrini e ricevute fiscali, che hanno portato alla constatazione di numerose irregolarità. Il lavoro nero e l'evasione fiscale costituiscono un grave ostacolo allo sviluppo economico perché sottraggono risorse all'erario, ledono gli interessi dei lavoratori e alimentano una concorrenza sleale a danno delle imprese oneste. Da qui l'importanza dell'azione "chirurgica" svolta dalla guardia di finanza contro qualsiasi forma di illegalità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I controlli della guardia di finanza: scoperti sette lavoratori in nero e due irregolari

BrindisiReport è in caricamento