Cronaca

Controlli in sale giochi e bar: un arresto e multe per 6mila euro

Ha sortito importanti risultati una serie di controlli espletati ieri dai carabinieri della compagnia di Brindisi al comando del capitano Luca Morrone, in collaborazione con personale dell'agenzia delle dogane e dei Monopoli

BRINDISI – Han sortito importanti risultati una serie di controlli espletati ieri (12 maggio) dai carabinieri della compagnia di Brindisi al comando del capitano Luca Morrone, in collaborazione con personale dell’agenzia delle dogane e dei Monopoli, presso alcuni locali fra bar e sale giochi, per verificare che fossero rispettate le normative in materia di video poker, totem per le scommesse e altro ancora.

Nell’arco della mattinata di ieri (12 maggio) i militari delle stazioni di Brindisi Centro e Brindisi Casale hanno identificato numerose persone ed elevato sanzioni amministrative per un totale di 6mila 600 euro. Nel corso di un controllo presso un circolo ricreativo situato al rione Sant’Elia, le forze dell’ordine hanno appurato che il contatore dell’attività era stato allacciato abusivamente alla rete di pubblica amministrazione, causando all’Enel un danno di circa 14mila euro. Il responsabile del locale, il 52enne A.S., è stato quindi arrestato in regime di domiciliari per furto di energia elettrica. 

Non solo. Il giro di frutti in atto ormai da mesi contro il fenomeno del furto di energia elettrica ha dato frutti anche a Oria, dove i carabinieri della locale compagnia hanno arrestato, sempre in regime di domiciliari, una coppia di coniugi che consumava abusivamente energia, causando all’Enel un danno pari a 21mila euro. Ai due è stato contestato il reato di furto aggravato e continuato di energia elettrica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli in sale giochi e bar: un arresto e multe per 6mila euro

BrindisiReport è in caricamento