menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli nei luoghi di lavoro: nove denunce, multe da 90mila euro

Il bilancio di una serie di ispezioni effettuate dai carabinieri del Nucleo ispettorato lavoro in tutta la provincia

BRINDISI – Dieci lavoratori in nero scoperti e violazioni, sia penali che amministrative, sanzionate con ammende dall’importo complessivo di oltre 90mila euro. Questo il bilancio di una serie di accertamenti ispettivi finalizzati a contrastare il lavoro sommerso e irregolare, nonché la verifica del rispetto della specifica normativa, effettuati dai carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Brindisi.

I militari hanno denunciato a piede libero nove persone in qualità di rappresentanti, titolari o amministratori di aziende, ritenuti responsabili, a vario titolo, delle violazioni contemplate dal testo unico in materia di tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Al termine delle verifiche, i militari hanno: controllato 11 aziende, di cui 10 sono risultate irregolari; controllato 15 lavoratori, di cui 5 irregolari e 10 "in nero"; contestato violazioni penali per un importo totale di ammende di 56.200 euro; contestato violazioni amministrative per un importo totale di 36.500 euro. 

Nel prosieguo degli approfonditi accertamenti, i carabinieri hanno adottato un provvedimento di sospensione dell'attività imprenditoriale per l'impiego di manodopera "in nero", nei confronti di una ditta operante nel settore edilizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento