menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli straordinari dell'Arma: pioggia di arresti, sequestri e denunce nel week end

E' di sette arresti, due denunce e sette segnalazioni all'autorità amministrativa il bilancio di un servizio straordinario di controllo del territorio disposto dal Comando legione carabinieri "Puglia" di Bari durante lo scorso week end

BRINDISI – E’ di sette arresti, due denunce e sette segnalazioni all’autorità amministrativa il bilancio di un servizio straordinario di controllo del territorio disposto dal Comando legione carabinieri “Puglia” di Bari durante lo scorso week end, nell’ambito del quale sono state controllate 393 persone sottopose ai domiciliari, ne sono state identificate 1186 e sono stati controllati 753 automezzi. 

Tutte le articolazioni del Comando Provinciale, con l'ausilio del personale della Compagnia di Intervento Operativo del XI Battaglione Carabinieri "Puglia" di Bari, sono state impegnate a presidio di tutti i comuni della provincia con lo scopo di intensificare i controlli sulle principali arterie del territorio e di prevenire e reprimere i reati predatori che spesso si concentrano nella notte tra il venerdì e il sabato.

Gli arrestati. A. Z., 33 anni, di Ceglie Messapica, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La stessa, in seguito a una perquisizione domiciliare è stata trovata in possesso di 2 grammi di eroina, una siringa già preparata contente la stessa sostanza stupefacente, 11 siringhe da impiegare per il confezionamento delle dosi, 3 flaconi contenti metadone di provenienza illecita, nonché la somma di denaro di 75 euro, frutto di attività illecita, il tutto sottoposto a sequestro. La 33enne, difesa dall'avvocato Lucia Gallone, stamani è stata scarcerata. 

Santo Roberto D’allura, 28anni, nato a Taormina e residente a San Vito dei Normanni, per porto illegale di arma, alterazione di arma e possesso di arma clandestina. L'uomo, controllato alla guida di un'autovettura e sottoposto a perquisizione veicolare, è stato trovato in possesso di un fucile calibro 16 del tipo doppietta con marca e matricola abrasa, nonché 32 cartucce dello stesso calibro detenuti illegalmente. L'arma e il munizionamento sono stati sottoposti a sequestro;

Giovanni Giudice, 60 anni di Oria, per evasione. L’oritano, sottoposto agli arresti domiciliari, è stato sorpreso a passeggio sulla pubblica via senza autorizzazione;

Giuseppe Dei Santi, 54 anni, di Francavilla Fontana, per detenzione e porto illegale di arma alterata, detenzione abusiva di armi e minaccia gravi.
Una persona di Erchie di 38 anni  è stata arrestata  in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale di Brindisi per “maltrattamenti in famiglia” (fatti commessi nei mesi di novembre e dicembre 2015);

Due coniugi di Villa Castelli, lui 44 anni e lei 53 anni, sono stati raggiunti da un ordine di carcerazione emesso dalla Corte di Appello di Lecce. Gli stessi dovranno espiare rispettivamente "14 anni e 4 mesi"  e "11 anni" di reclusione, poiché giudicati responsabili di “violenza sessuale aggravata” nei confronti delle proprie figlie minori di 10 anni, fatti avvenuti a Villa Castelli da maggio 2005 a gennaio 2007.

Inoltre sono stati denunciati in stato di libertà un uomo di origine irachena, senza fissa dimora, sprovvisto dei documenti identificativi e un uomo trovato in possesso di un coltello del genere proibito.

Nel corso dei servizi sono state eseguite 40 perquisizioni personali, veicolari e domiciliari, sequestrati complessivamente 7,5 grammi di cocaina, 2 gr. di eroina, 8,2 grammi di hashish e 9 grammi di marijuana. Infine, sono state elevate 146 contravvenzioni al codice della strada, sequestrati2 mezzi,  ritirate 4 carte di circolazione e 7 patenti di guida.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento