Controlli e perquisizioni dell'Arma: una denuncia e sequestro di droga

Posti di controllo fra Fasano e la frazione marina di Torre Canne. Identificate 57 persone, controllati due negozi

FASANO – Proseguono i servizi straordinari di controllo del territorio intrapresi nelle ultime settimane dai carabinieri del comando provinciale di Brindisi. Numerosi posti di controllo e perquisizioni sono stati effettuati dai militari della compagnia di Fasano e della stazione di Pezze di Greco nei territori di propria competenza, inclusa la frazione balneare di Torre Canne, affollata di villeggianti.

Nell’ambito di tale attività, è stato denunciato a piede libero un sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno, residente a Cisternino, controllato nella frazione di Torre Canne fuori l’orario consentito, contravvenendo alle disposizioni dell’autorità giudiziaria.

Posto di controllo carabinieri Fasano-2

Inoltre sono state segnalate all’autorità amministrativa tre persone originarie della provincia di Bari, due residenti a Bitetto e uno a Grumo Appula, trovate in possesso a seguito di perquisizione personale e veicolare, di modiche quantità di sostanze stupefacenti. In totale sono stati rinvenuti 11 grammi di hashish, sottoposti a sequestro.

Nel complesso, i carabinieri hanno eseguito 10 perquisizioni tra personali e domiciliari, identificato 57 persone di cui 16 di particolare interesse operativo, controllato 34 autoveicoli oltre a due esercizi pubblici. Sono stati anche controllate sei persone sottoposte agli arresti domiciliari o alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Banditi nel McDonald's del Brin Park affollato di bambini

  • Incendio in un condominio, in salvo persone bloccate

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

  • Oltre 40 grammi di cocaina nascosti in cucina: arrestato un operaio

  • Brindisi "Il porto più bello del mondo". Con i nuovi accosti e un parco urbano

Torna su
BrindisiReport è in caricamento