menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Controlli dei carabinieri

Controlli dei carabinieri

Controlli: un arresto e tre denunce

Un arresto per evasione, tre denunce (una per porto di armi proibite, due per possesso di strumenti da scasso) sono il bilancio di alcuni controlli effettuati dall'Arma.

Un arresto per evasione, tre denunce (una per porto di armi proibite, due per possesso di strumenti da scasso) e una segnalazione amministrativa per uso personale di sostanze stupefacenti sono scaturite dai controlli effettuati in questi giorni dai carabinieri del Comando provinciale di Brindisi.

A Brindisi, sono scattate le manette ai polsi per il 42enne Antonio Caforio, del posto, già arrestato lo scorso 19 gennaio mentre stava per entrare all'interno della gioielleria Della Rocca di via Verona, nel rione Santa Chiara, armato di pistola. Stavolta l'uomo è stato fermato dai carabinieri del Norm della locale compagnia in una strada del capoluogo, nonostante fosse sottoposto ai domiciliari. Caforio, a suo dire, era andato a trovare un'amica. Per lui si sono aperte le porte della casa circondariale in via Appia.

A Carovigno, i militari del Norm della compagnia di San Vito dei Normanni hanno denunciato S. D., 45 anni, del luogo, per porto di armi od oggetti atti a offendere. L'uomo, infatti, in seguito a una perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico del genere proibito, sottoposto a sequestro.

Sempre in territorio di Carovigno, i militari della locale stazione hanno denunciato A. P, 39 anni, e B.A., 40 anni, entrambi di Brindisi, per possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli. I due, controllati mentre si trovavano a bordo di un'automobile, sono stati sorpresi con strumenti idonei a forzare e aprire serrature. Il veicolo è stato inoltre sequestrato poiché privo di copertura assicurativa.

A Mesagne, infine, gli uomini in forza al Norm della compagnia di San Vito dei Normanni hanno segnalato all'autorità amministrativa il 22enne A.G., del posto, per detenzione e uso personale di sostanze stupefacenti. Il giovane, infatti, nel corso di una perquisizione personale, è stato colto con un grammo di marijuana, sottoposta a sequestro.

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento