menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controllo con TruCam: 195 automobilisti oltre i limiti sulla statale 7

Il nuovo strumento in dotazione alla Stradale: "Arriva fino a 1.200 metri di distanza, permette di registrare tutte le velocità da zero a 320 chilometri"

BRINDISI - Raggio laser e sensore di ultimissima generazione per controllare la velocità sulle strade della provincia: anche la Stradale di Brindisi ha in dotazione TruCam, il nuovo strumento che in un solo giorno ha permesso rilevare in poche ore 195 automobilisti che sulla Statale 7, in direzione Taranto, viaggiavano ben oltre il limite di 90 chilometri orari.

TruCam

Trucam-2TruCam è entrato in funzione lo scorso 6 agosto. E' dotato di una telecamere che effettua  registrazioni e fotografie ad alta definizione. Il suo occhio elettronico arriva fino a 1.200 metri di distanza,  grazie all’utilizzo di un raggio laser e ad un sensore, permette di registrare, in tempo reale, tutte le velocità da zero a 320 chilometri orari.

Può essere puntato sia verso le auto in avvicinamento sia su quelle che hanno oltrepassato la postazione di controllo e distingue se il veicolo che sopraggiunge è un’auto, un mezzo pesante o un motociclo, calcolando le relative sanzioni. Tale apparecchiatura consente anche di accertare se il veicolo è sprovvisto di assicurazione o se ha la revisione scaduta.

 Polizia stradale

I controlli della Stradale di Brindisi saranno ulteriormente incrementati  dal 7 al 12 agosto, uniformandosi alla campagna europea congiunta denominata “Speed”, programmata dalla  rete di cooperazione tra le Polizie Stradali  nata nel 1996 denominata “Tispol”. L’Italia è rappresentata dal Servizio Polizia Stradale del Ministero dell’Interno, che dall’Ottobre 2016 ha la presidenza del gruppo.

Lo scopo della campagna “Speed” è di contrastare efficacemente, su tutte le arterie europee di grande viabilità, il superamento dei limiti di velocità da parte dei conducenti dei veicoli a motore, affinchè si sviluppi la coscienza e la consapevolezza che nello stesso momento tutte le Forze di Polizia Stradale dell’Unione stanno operando con le medesime modalità, strumenti omogenei e un obiettivo comune. Occhio, quindi, ai limiti di velocità per nono incorrere in sanzioni e salvaguardare la sicurezza propria e degli altri utenti della strada.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento