Cronaca

Controlli a tappeto dell'Arma: ondata di arresti, denunce, perquisizioni e multe

I comuni che ricadono sotto la compagnia di San Vito dei Normanni sono stati passati al setaccio dai carabinieri, con l'ausilio di un elicottero

SAN VITO DEI NORMANNI – E’ di due arresti e 10 denunce il bilancio di un servizio straordinario di controllo del territorio effettuato dai carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni e del comando provinciale di Brindisi, nei comuni di San Vito dei Normanni, Carovigno, Ceglie Messapica, Latiano, Mesagne e San Michele Salentino. I militari sono stati supportati dal personale del sesto Nucleo Elicotteri di Bari, dal Nucleo Cinofili di Modugno, dal Nas di Taranto, dal Nil di Brindisi e dell’undicesimo battaglione carabinieri "Puglia".

Sono stati impiegati ben 50 carabinieri che hanno eseguito 35 perquisizioni personali, veicolari e domiciliari, controllato 2 esercizi commerciali. Identificate inoltre 65 persone, controllati 31 auto e motoveicoli ed elevate 10 contravvenzioni al codice della strada.

Presentazione standard3-5Arresti. In manette, come detto, sono finite due persone. T.S.D., 37 anni, di San Vito dei Normanni, è stato arrestato per allacciato la propria abitazione alla rete pubblica, causando all’Enel un danno in via di quantificazione. Inoltre, all’interno dell’abitazione, sono stati rinvenuti, con l’ausilio dell'unità cinofila, 7 grammi di marijuana e 2 grammi di hascisc, sottoposti a sequestro. L’arrestato, di concerto con l'autorità giudiziaria, è stato rimesso in libertà. 

Un 38enne residente a Torino e domiciliato a Latiano, presso una comunità, è stato invece arrestato per il reato di evasione, in esecuzione di un’ordinanza di misura cautelare emessa dal tribunale di Brindisi. 

Presentazione standard2-4

Denunce. Poi ci sono dieci persone denunciate a piede libero. Si tratta di: A.C., 89 anni, di San Vito dei Normanni, trovato in possesso, a seguito di perquisizione domiciliare, di 2 fucili ad avancarica di costruzione artigianale cal.12, privi di matricola, illegalmente detenuti; A.I., 20 anni, di San Vito dei Normanni, trovato in possesso, in seguito a perquisizione personale, di 4 grammi di marijuana, 2,7 grammi di hascisc, nonché di un coltello a serramanico del genere vietato, il tutto sottoposto a sequestro; un 17enne di Carovigno trovato in possesso, a seguito di perquisizione personale e domiciliare, di 6,5 grammi di marijuana, sottoposta a sequestro;

Presentazione standard4-2

E poi: M.A., 31 anni, di Campi Salentina (Lecce), di fatto domiciliato presso la cooperativa “Città Solidale” di Latiano, attualmente sottoposto alla misura di sicurezza provvisoria del ricovero in casa di cura e custodia, per essersi allontanato arbitrariamente dalla citata comunità; D.R., 48 anni, di Latiano, sottoposto all’affidamento in prova ai servizi sociali, sorpreso in compagnia di una persona controindicata, in violazione alle prescrizioni imposte dalla misura in espiazione; L.L., 32 anni, di origine romena residente a San Vito dei Normanni, trovato in possesso, a seguito di perquisizione personale, di due coltelli del genere vietato, sottoposti a sequestro; A.C., 25 anni, di Carovigno, sorpreso alla guida della propria autovettura in evidente stato di alterazione psicofisica, confermato dai contestuali accertamenti mediante l'apparecchio etilometro che ha acclarato un tasso alcolemico superiore al limite consentito, con ritiro della patente di guida. 

Presentazione standard5-2

E poi ancora: D.L.V., 50 anni, di Carovigno, sottoposto agli arresti domiciliari, non è stato rintracciato in casa durante il controllo dei militari, violando la misura in espiazione; A.P., 35anni,  di Casarano, domiciliato presso la comunità Crrap Città del Sole di Latiano, sottoposto alla misura di sicurezza del ricovero in casa di cura e di custodia, si è allontanato arbitrariamente dalla comunità, violando la misura in espiazione; R.R., 52 anni, di Montemesola (Taranto), poiché a seguito di un controllo effettuato con il personale del Nas di Taranto, presso il bar di sua proprietà, a San Vito dei Normanni, è stata riscontrata l’assenza della licenza per la vendita di alcolici ed inoltre sono state rinvenute alcune confezioni di alimenti con date di scadenza superate.

Infine altre dieci persone trovate con modesti quantitativi di hascisc e marijuana sono state segnalate all’autorità amministrativa come assuntori di sostanza stupefacente. Si tratta di ragazzi che risiedono fra Carovigno, San Vito dei Normanni e San Michele Salentino, di età compresa fra i 20 e i 27 anni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli a tappeto dell'Arma: ondata di arresti, denunce, perquisizioni e multe

BrindisiReport è in caricamento