Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Dalla cooperativa: nessuna aggressione al Cpr di Restinco

Dopo la smentita della Prefettura, anche quella di Social Rent, che lavora nel centro, pronta a ricorrere alle vie legali

BRINDISI - Il giorno dopo la diffusione della falsa notizia di un'aggressione da parte di un ospite di Restinco ai danni di un'operatrice della cooperativa "Social Rent", dalla società fanno sapere che si riservano di ricorrere alle vie legali per tutelare i propri interessi. Ieri, domenica 7 febbraio 2021, i consiglieri brindisini Ercole Saponaro e Umberto Ribezzi avevano diffuso un comunicato in cui stigmatizzavano un episodio di violenza ai danni di una lavoratrice al Cara di Restinco. BrindisiReport aveva già in mattinata verificato, con proprie fonti, l'insussistenza della notizia.

Poi, nel pomeriggio, era arrivato un comunicato ufficiale dalla Prefettura, che smentiva la notizia diffusa dai due consiglieri d'opposizione. Nessuna aggressione, ma un incidente. Non al Cara, ma al Cpr, ovvero al Centro di permanenza per il rimpatrio di Restinco. Stando alle prime ricostruzioni, un'addetta si sarebbe infortunata in maniera fortuita. Resta da capire come mai la vicenda sia arrivata così "gonfiata". Dalla cooperativa "Social Rent", il cui presidente è Francesco Sorrentino, fanno sapere che intendono vederci chiaro, procedendo anche, se necessario, per le vie legali, al fine di tutelare la loro immagine. 

Arriva dunque un'altra smentita alla fake news diffusa ieri. I consiglieri Saponaro e Ribezzi avevano parlato di un'operatrice "aggredita e malmenata". Per poi chiosare: "Prefettura e Questura con le loro massime figure istituzionali intervengano senza se e senza ma, per il ripristino delle condizioni di legalità e sicurezza, allontanino dal centro Cara chiunque alimenti tensioni nei confronti delle Istitizioni". E in effetti la Prefettura ha raccolto l'appello, intervenendo. Sì, ma per smentire la versione dei due consiglieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla cooperativa: nessuna aggressione al Cpr di Restinco

BrindisiReport è in caricamento