menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coppia aggredita e rapinata mentre era appartata sulla litoranea

Terrore allo stato puro per una coppia che nella notte tra ieri e oggi (giovedì 23 marzo) si era appartata sulla scogliera di Torre Canne, frazione di Fasano: è stata aggredita e rapinata mentre era in auto

FASANO – Terrore allo stato puro per una coppia che nella notte tra ieri e oggi (giovedì 23 marzo) si era appartata nei pressi della scogliera di Torre Canne, frazione di Fasano, sulla litoranea per Savelletri: è stata aggredita e rapinata mentre era in auto. I due, 33enne lui e 36enne lei, hanno riportato contusioni al volto e alle mani  medicate al Pronto soccorso e giudicate guaribili in pochi giorni.

Sul caso indagano i carabinieri della compagnia di Fasano, diretta dal capitano Pierpaolo Pinnelli, e i militari della stazione diPezze di Greco, cui le vittime si sono rivolte subito dopo la rapina. Ad agire sarebbero stati due individui con accento dell'Est europeo, avevano il volto coperto da passamontagna e uno era armato di coltello.

La coppia ha tentato di reagire all'aggressione e ne è nata una breve colluttazione che si è conclusa con l'appropriazione di 10 euro edi una collana da parte dei banditi, che sono svaniti nel buio percorrendo un primo tratto a piedi. Ma è certo che avessero un'auto o una moto pronta per la fuga, non molto distante dal luogo della rapina.

Va rimarcato che soprattutto nelle ore serali e notturne appartarsi in luoghi isolati comporta un rischio non trascurabile. I carabinieri intanto stanno cercando di individuare gli ambienti in cui cercare gli autori dell'episodio criminoso, i quali secondo le testimonianze dell'uomo e della donna aggrediti potrebbero essere di origine balcanica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento