Cronaca

Corfù? Solo da Bari o in aereo: i brindisini cambiano porto e mezzo

Per raggiungere Corfù da Brindisi inizia ad essere più conveniente, sia in termini economici che di tempo, il viaggio in aereo. Ciò, specie dal momento che Grimaldi, unica compagnia di navigazione che, dal capoluogo arriva in Grecia, offre, ormai da tempo, solo la rotta Brindisi-Igoumenitsa o Patrasso

BRINDISI - Per raggiungere Corfù da Brindisi inizia ad essere più conveniente,  sia in termini economici che di tempo, il viaggio in aereo. Ciò, specie dal momento che Grimaldi, unica compagnia di navigazione che, dal capoluogo arriva in Grecia, offre, ormai da tempo, solo la rotta Brindisi-Igoumenitsa o Patrasso. Oggi perciò per le famiglie brindisine la vacanza ellenica risulta essere un’impresa ardua da realizzare tra costi orari e giorni da combinare.

Molti, alla fine, scelgono di cambiare meta, o di partire da Bari dove, più o meno allo stesso prezzo, a Corfù si arriva direttamente, evitando il doppio viaggio, necessario, invece, se si parte da Brindisi. Questo è il dato che è emerso nel corso di un mini-sondaggio tra i tour operator e le agenzie di viaggio locali, effettuato questa mattina (mercoledì 12 agosto) dalla redazione di BrindisiReport.it.

Secondo quanto appreso, le difficoltà riguardano principalmente coloro che vogliono raggiungere Corfù. Per il resto delle isole la questione è forse più semplice, fermo restando che, comunque, i costi dei traghetti sono molto cari e rappresentano un deterrente per molti. Facendo due calcoli, solo di viaggio con auto e passaggio in poltrona, una famiglia arriva a spendere circa 800 euro andata e ritorno; 1000 se, al contrario, affitta una cabina. Ci sono operatori turistici che quest’anno hanno registrato un calo di prenotazioni per la Grecia e altri, invece, che hanno lavorato allo stesso modo, dovendo, però, fare più tentativi per cercare al cliente la soluzione migliore.

corfu13-2“Siamo stati indubbiamente penalizzati – ha affermato Carlo Aversa di Albatros Srl – dal fatto che da Brindisi non ci sia più un collegamento diretto con Corfù. La tratta con arrivo ad Igoumenitsa non si può considerare la stessa cosa, ancor più perché la maggior parte della gente preferisce partire da Bari per evitare di fare più spostamenti. Rispetto allo scorso anno, abbiamo riscontrato un leggero calo: qui, alla fine, la soluzione è solo Grimaldi che, tra l’altro, opera con traghetti capaci di ospitare meno di 600 passeggeri e se, poi,  ci spostiamo a Bari, è vero, c’è più scelta, ma non è neanche facile trovare combinazioni convenienti, i prezzi non si differenziano di molto.”

Costi troppo elevati per il viaggio in nave. Quest’anno le prenotazioni in Grecia sono diminuite. A pensarla così, Mino Baldaro di Ocean Bbc, tour operator. “Oggi raggiungere la Grecia – ha affermato – col traghetto diventa sempre più difficile. Una buona soluzione sono gli aerei, quelli della compagnia Mistral Air in partenza da Bari e della Air Vallee in  partenza da Brindisi. I costi del viaggio si equivalgono a quello sulla nave affittando una cabina”.

“Nonostante questo, però, mi sono reso conto che i brindisini, per una serie di comodità, come può essere quella portarsi la macchina appresso, non sono ancora molto convinti sul viaggio in aereo. Molti vogliono raggiungere Corfù, ma vogliono farlo per mare. Ecco perché la mancanza qui di un collegamento diretto dirotta tutti verso Bari. Ma parliamoci chiaro, allo stesso prezzo tutto sommato conviene, si risparmia tempo. Siamo noi i primi a consigliarlo.”

Nonostante i traghetti, ormai scarseggino, i prezzi sono cambiati, facendo i conti con più soluzioni, alla fine, la Grecia quest’anno è comunque stata presa d’assalto da numerosi brindisini. Ad affermarlo Maria Titi dell’agenzia di viaggi Grecian Travel. “Il viaggio in nave con Grimaldi – dice – inutile nascondere che è molto caro, specie se parliamo, ovviamente, di alta stagione. E’ chiaro che per raggiungere direttamente Corfù è più facile da Bari, però, devo dire, che per le altre isole non ci sono stati grossi problemi”. “Noi abbiamo lavorato bene, tenendo come riferimento anche ciò che stanno offrendo le compagnie aeree che ti fanno risparmiare anche economicamente parlando, e non solo sul tempo.  Sicuramente tutto era più facile prima, ma le possibilità per arrivare in Grecia ci sono.”

A tal proposito, Lorenzo Fortunato di Poseidone Tour Operator, conferma che anche quest’anno la vacanza ellenica è la più gettonata. “Abbiamo avuto – spiega – molte richieste per la Grecia e molta gente è riuscita a raggiungere Corfù proprio in aereo. Certo il fatto che a Brindisi non abbia più un collegamento con la stessa isola è un bel problema. Ma la partenza da Bari è una soluzione e quella del volo un’altra. Bisogna magari faticare un po’, ma per i clienti questo, è ancora un viaggio che desta interesse.”

A ciò, vale la pena aggiungere, che la Red Star Ferries  quest’anno, dall’ultima settimana di luglio, con partenza solo la domenica, ha garantito 5 viaggi di andata e 5 di ritorno per raggiungere da Brindisi le isole di Paxos, Cefalonia e Zante. Qualcosa comincia a muoversi.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corfù? Solo da Bari o in aereo: i brindisini cambiano porto e mezzo

BrindisiReport è in caricamento