menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Palazzo di Giustizia di Brindisi

Palazzo di Giustizia di Brindisi

Corsi di formazione per penalisti

BRINDISI - Per i prossimi due anni Brindisi insieme a Reggio Calabria e Palermo (nel Sud) sarà l’ombelico del mondo della formazione degli avvocati penalisti. E’ infatti da poco iniziato il secondo corso di Alta scuola di formazione che ha potuto avere luogo presso il palazzo di giustizia, nella sala della biblioteca dell’ordine, grazie all’impegno profuso dai referenti nazionali Fabio Di Bello e Vito Melpignano ed al prezioso interessamento del responsabile della Scuola Territoriale Cosimo Lodeserto.

BRINDISI - Per i prossimi due anni Brindisi insieme a Reggio Calabria e Palermo (nel Sud) sarà l'ombelico del mondo della formazione degli avvocati penalisti. E' infatti da poco iniziato il secondo corso di Alta scuola di formazione che ha potuto avere luogo presso il palazzo di giustizia, nella sala della biblioteca dell'ordine, grazie all'impegno profuso dai referenti nazionali Fabio Di Bello e Vito Melpignano ed al prezioso interessamento del responsabile della Scuola Territoriale Cosimo Lodeserto.

Il programma e le finalità del corso sono state da loro illustrate, insieme al presidente della camera penale "Oronzo Melpignano" di Brindisi, Marcello Falcone, in una conferenza stampa. I corsi si tengono in videoconferenza con le sedi frontali di Roma e Milano. Si tratta di 'lezioni' destinate ai professionisti, mirate a consentire agli stessi di specializzarsi.

Si parla di deontologia, di stampa e di particolari risvolti di un mestiere delicato che, ribadiscono gli addetti ai lavori, costituisce un importante servizio ai cittadini, alla gente comune e quindi non solo a chi commette dei reati, che si ritrovano nella necessità di doversi difendere in un procedimento penale e doversi rapportare quindi con la giustizia e i suoi meccanismi farraginosi, spesso e volentieri incomprensibili per chi non è del settore.

Il programma del corso è disponibile online, sul sito dell'Unione camere penali italiane. In sintesi, il corso, sempre suddiviso in moduli, si svilupperà in 20 sessioni monotematiche, che partendo dalla deontologia, affronteranno prima le tematiche attinenti il diritto penale sostanziale interno e comunitario e poi quello processuale, per concludere con la trattazione dei temi relativi alla esecuzione della pena, alle misure di sicurezza e di prevenzione e alla responsabilità amministrativa degli enti.

Inoltre, proprio al fine di privilegiare il taglio pratico del corso, sono previsti diversi moduli aventi ad oggetto la discussione delle linee difensive in relazione a casi concreti attinenti la materia oggetto della singola sessione. Le lezioni si tengono una volta al mese, il venerdì pomeriggio e il sabato pomeriggio.

"Motivo d'orgoglio" per Brindisi, che conta meno iscritti solo rispetto a Venezia tra le città selezionate. Per un ulteriore rilancio dell'avvocatura, in particolare dell'avvocatura penale e della sua competenza: "Sarebbe importante in quest'ottica - ha affermato non senza un pizzico di polemica l'avvocato Vito Melpignano - coinvolgere anche noi avvocati nelle manifestazioni per la legalità che si organizzano nelle scuole e non soltanto la magistratura".

"In quest'ottica - ha aggiunto l'avvocato Di Bello - sono stati siglati diversi documenti, oltre che formali richieste di coinvolgimento della categoria".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento