rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca

Contro il cyberbullismo corsi a scuola con sociologhe e polizia

Per arginare il ricorso alla violenza, al sopruso, l’associazione “SinP” Sociologia in Progress, da anni opera all’interno delle scuole per sensibilizzare gli studenti e orientarli verso processi comunicativi più funzionali

BRINDISI - Tra i fenomeni sociali più diffusi tra bambini e adolescenti, vi sono episodi ascrivibili al bullismo, o cyberbullismo se ci riferiamo al ricorso di messaggerie, social network e app, tipiche dei ragazzi “nativi digitali”. Per arginare il ricorso alla violenza, al sopruso, l’associazione “SinP” Sociologia in Progress, da anni opera all’interno delle scuole per sensibilizzare gli studenti e orientarli verso processi comunicativi più funzionali.

Le attività dell’associazione, previste sino ad aprile 2017, si sono avvalse di alcuni soci di SinP, tra cui figurano le sociologhe Mirella Dell' Angelo Custode, Edmea Grassi, Nunzia Conte, Cinzia Nocco e Adele Spicchiarelli. L’unione di queste competenze ha permesso la creazione di articolati progetti per istituti comprensivi e di secondo grado, strutturando le attività in base al target d’età degli studenti che si sono avvalsi di questa opportunità.

corsi anti cyberbullismo (2)-2-2

In particolar modo, molto positiva è stata la collaborazione con l’Istituto Comprensivo Cappuccini – “Leonardo Da Vinci”- in cui, grazie alla dirigente Rosetta Carlino, è stato possibile accompagnare le classi seconde e terze durante l’anno scolastico 2016-2017. Le attività proposte vanno dal potenziamento del problem solving, all’analisi del fenomeno del bullismo, sino alla strutturazione di una coscienza, tra gli adolescenti, capace di discriminare l’uso ludico dei social network e delle app, dall’uso violento e derisorio nei confronti dell’altro.

L’intero percorso si avvale del supporto di specialisti della Polizia Postale, in un mix di informazione e formazione capace di raccogliere ottimi feedback da parte degli studenti. Del resto, secondo SinP, il bullismo è una condotta che scaturisce da molteplici fattori e solo una strategia d’intervento basata sulla prevenzione, può aiutare gli istituti scolastici, luogo prioritario nello sviluppo delle relazioni sociali, a promuovere il rispetto ed a risolvere conflitti, per meglio formare i giovani d’oggi, cittadini del domani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro il cyberbullismo corsi a scuola con sociologhe e polizia

BrindisiReport è in caricamento