Cronaca

Corso Garibaldi: il 9 pure quelli del "no"

BRINDISI - Il 9 luglio, giorno fatidico, ci saranno anche loro, a corso Garibaldi: gli oppositori dell'esperimento di riapertura dei corsi. "Come annunciato nel corso della conferenza del 4 luglio, la raccolta di firme per una mobilità urbana sostenibile e l’estensione dell’area pedonale è stata sottoscritta da oltre 4.000 brindisini presso il banchetto posto su piazza Vittoria", confermano le associazioni e i gruppi coinvolti nel no alla riapertura.

BRINDISI - Il 9 luglio, giorno fatidico, ci saranno anche loro, a corso Garibaldi: gli oppositori dell'esperimento di riapertura dei corsi. "Come annunciato nel corso della conferenza del 4 luglio, la raccolta di firme per una mobilità urbana sostenibile e l'estensione dell'area pedonale è stata sottoscritta da oltre 4.000 brindisini presso il banchetto posto su piazza Vittoria", confermano le associazioni e i gruppi coinvolti nel no alla riapertura.

"I sottoscrittori hanno chiesto di incontrarsi lunedì 9 luglio alle 18.30 tra piazza Vittoria e Corso Garibaldi per manifestare il loro dissenso contro la piena riapertura al traffico di corso Garibaldi e le scelte che stravolgono il piano urbano della mobilità approvato in Consiglio comunale. Le scriventi associazioni fanno proprio questo pressante invito e chiedono a tutti coloro che vogliano condividere questa posizione, a far sentire la loro voce lunedì 9 luglio alle 18.30, perché il sindaco ci ripensi", annuncia un comunicato congiunto.

L'invito all'appuntamento è stato firmato da Legambiente Brindisi; Circolo Tonino Di Giulio; ConfConsumatori; Comitato Porta D'oriente; Fondazione Tonino Di Giulio; Associazione Il Faro; Forum Ambiente Salute e Sviluppo; I Mille Di Corso Garibaldi. Per informazioni e adesioni: legambientebrindisi@gmail.com

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso Garibaldi: il 9 pure quelli del "no"

BrindisiReport è in caricamento