menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Auto su corso Roma

Auto su corso Roma

Corso Roma: caos-traffico, polemiche sui controlli

BRINDISI – Se ne sono accorti tutti: pedoni, commercianti e contribuenti vari. Peccato che a fingere di non aver capito sono gli automobilisti furbacchioni, che magari non sono nemmeno autorizzati ma ugualmente transitano nelle zone del Centro interdette alle vetture, a meno che appunto non si sia muniti di speciale permesso.

BRINDISI - Se ne sono accorti tutti: pedoni, commercianti e contribuenti vari. Peccato che a fingere di non aver capito sono gli automobilisti furbacchioni, che magari non sono nemmeno autorizzati ma ugualmente transitano nelle zone del Centro interdette alle vetture, a meno che appunto non si sia muniti di speciale permesso.

In corso Roma, corso Umberto e corso Garibaldi, soprattutto al mattino, è sempre così: tra automobilisti furbi e conducenti di furgoni che scaricano merci per i negozi, è sempre un delirio dal punto di vista del traffico, tra la protesta dei cittadini che si accorgono che anche le zone a traffico limitato in realtà diventano aree per tutti.

Impossibile, a quel punto, non interrogarsi sui criteri che vengono utilizzati per concedere le autorizzazioni, oppure se vengono effettuati davvero tutti i controlli del caso per stabilire se tutti i conducenti dei mezzi dispongono di regolare permesso. Quel che è certo è che il problema viene percepito dai residenti, finanche a giungere ovviamente alle orecchie degli amministratori o comunque di chi gode di un ruolo politico. Per questo, per esempio, è già certo che del problema si discuterà anche domani nel corso della riunione della commissione comunale Trasporti, presieduta da Mario Criscuolo.

Ma ad ammettere che il malcostume esiste è lo stesso assessore al Traffico Paolo Chiantera: "Anche io non gradisco certamente il comportamento di chi crede di fare il furbo" dice. "Il problema dei parcheggi e delle soste è particolarmente avvertito in questa città. Noi, dal canto nostro, stiamo introducendo l'abbassamento della tariffa per il parcheggio su via del Mare, così da appurare se davvero il motivo del flop stia nel costo del ticket oppure non so da cos'altro. E' vero, ci sono delle particolari vie del centro cittadino in cui certe norme non vengono affatto rispettate. Per quanto ci riguarda, non possiamo che auspicare un intensificarsi dei controlli circa il possesso delle effettive autorizzazioni. Intervenire con le forme repressive, come può essere quella di una sanzione, è spesso odioso ma evidentemente si deve arrivare anche a questo per combattere un malcostume piuttosto diffuso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento