Cronaca

Crack di Veneto Banca: incontro pubblico con i risparmiatori a Ostuni

Incontro pubblico a Ostuni con i risparmiatori che hanno visto andare in fumo i propri risparmi avendoli investiti in azioni e obbligazioni subordinate della Veneto Banca

OSTUNI - Sabato 24 settembre alle ore 18,00 ad Ostuni nella sede di via Martiri di Kindu (Palazzo Tanzarella) si svolgerà un incontro pubblico con i risparmiatori che hanno visto andare in fumo i propri risparmi avendoli investiti in azioni e obbligazioni subordinate della Veneto Banca.

Tali titoli sono stati venduti da Istituti di credito facenti parti del Gruppo Veneto Banca, tra i quali la Banca Apulia, realtà particolarmente radicata nel territorio provinciale.

All’incontro, organizzato dall’avv. Giuseppe Tanzarella, Consigliere Socialista al Comune di Ostuni, parteciperà come relatore l’avv. Emilio Graziuso, Responsabile del coordinamento istituito dalla Confconsumatori e dall’Associazione Nazionale “Dalla Parte del Consumatore”, il quale  illustrerà le azioni  intraprese per il recupero dei risparmi andati in fumo.

“Abbiamo voluto organizzare questo incontro per fornire ai risparmiatori una informazione dettagliata e qualificata in merito ad uno scandalo finanziario che ha comportato una perdita pressoché integrale dei capitali investiti – afferma l’avv. Giuseppe Tanzarella - Come Socialisti riteniamo che non può essere più rinviata l’introduzione di norme a tutela del risparmio che prevedano delle sanzioni chiare in caso di violazione della normativa di settore, con particolare riferimento agli obblighi informativi gravanti sugli intermediari”.

 “Un vero e proprio terremoto per i risparmiatori della provincia di Brindisi – afferma l’avv. Emilio Graziuso – L’aspetto che più colpisce di questa triste vicenda è che da parte dell’Istituto di credito emittente e di quello venditore non vi è stata, sino ad ora, nessuna apertura ad un dialogo concreto volto a risolvere bonariamente la questione. A livello nazionale e provinciale  stiamo affilando le armi in modo tale da elaborare la linea processuale più efficace per la difesa dei risparmiatori. Se, infatti, le controversie non si riusciranno a risolvere in via stragiudiziale, siamo pronti a sferrare un attacco frontale a livello giudiziario, così come in passato abbiamo già fatto, ottenendo ottimi risultati,  nelle altre vicende di risparmio tradito, quali, ad esempio, Banca 121, titoli Parmalat, Cirio, Argentina, Cerruti”.

Per maggiori informazioni tel. 347 – 0628721, www.confconsumatoribrindisi.it, www.facebook.com/Confconsumatori-Brindisi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crack di Veneto Banca: incontro pubblico con i risparmiatori a Ostuni

BrindisiReport è in caricamento