menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Operai Ilva Taranto

Operai Ilva Taranto

Credito operai Ilva, aiuto dall'antiracket

TARANTO - Mentre nella tarda mattinata veniva individuata e recuparata la cabina di comando strappata dalla gru dal tornado di ieri, purtroppo senza traccia del corpo dell'operatore 29enne Francesco Zaccaria, un altro tema delicatissimo riguardante la situazione dei lavoratori ell'Ilva è stato affrontato nel corso di un incontro specifico: la garanzia dell'accesso al credito in questa fase di difficoltà.

TARANTO - Mentre nella tarda mattinata veniva individuata e recuparata la cabina di comando strappata dalla gru dal tornado di ieri, purtroppo senza traccia del corpo dell'operatore 29enne Francesco Zaccaria, un altro tema delicatissimo riguardante la situazione dei lavoratori ell'Ilva è stato affrontato nel corso di un incontro specifico: la garanzia dell'accesso al credito in questa fase di difficoltà.

Accesso al credito e agevolazioni per gli operai dell'Ilva di Taranto, facile bersaglio dell'usura in un momento critico e incerto per il loro futuro occupazionale, sono stati infatti i temi della riunione tenutasi a Palazzo Galeota a Taranto, tra la coordinatrice dello Sportello Antiracket e Usura di Lecce, Brindisi e Taranto, Maria Antonietta Gualtieri, e gli imprenditori e i commercianti della zona, per palare di prevenzione e cura del cancro sociale rappresentato da racket e susura

Attorno al tavolo anche l'assessore del Comune di Taranto, Francesco Cosa, e il dirigente della Squadra Mobile della Questura locale, Roberto Pititto. "L'assessore -spiega maria Antonietta Gualtieri- ha sottolineato quali siano le difficoltà e le pressioni, anche in termini economici, che gravano sulle famiglie degli operai del siderurgico. Uno spunto importante da cui partire per tendere una mano a decine e decine di persone in difficoltà".

Da questo momento in modo ufficiale, è stato sottolineato, lo Sportello garantisce la sua presenza e disponibilità agli operai che abbiano bisogno di aiuto. "Siamo pronti -garantisce la Gualtieri- ad intervenire per sostenere la richiesta di accesso al credito collettivo presso gli istituti bancari. Coloro che vorranno rivolgersi a noi, potranno presentarsi, previo appuntamento, allo Sportello di Taranto e troveranno me e il mio staff, pronti a fornire tutte le delucidazioni e gli aiuti possibili. Situazioni da allarme rosso, quale il futuro occupazionale di queste persone, sono terreno fertile dove attechiscono le mire della criminalità e non solo. Abbiamo il dovere morale e sociale di intervenire ".

Per rivogersi allo Sportello, con sede presso Palazzo Galeota, in via Duomo a Taranto, si possono chiamare i numeri 0832.682681 e 339.7597808 , oppure inviare un fax allo 0832.682675 o una mail agli indirizzi antiracketsalento@libero.it e antiracketsalento.ta@libero.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento